Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alta Via Stage Race: la seconda tappa arriva a Borzonasca

Si inizia a fare sul serio

Borzonasca. L’Alta Via Stage Race è entrata nel vivo ieri con il primo vero giorno di gara. I concorrenti sono partiti dalla piazza centrale del Comune di Bolano alla volta di Sesta Godano, nel cuore della Val di Vara, per la prima tappa iniziale di questa edizione 2015.

Complice un meteo più che clemente, la Liguria ha da subito mostrato uno dei suoi lati migliori: il territorio e il tipico ambiente montano dell’entroterra. I biker si sono lasciati cquistare da questo sali e scendi dell’Alta Via tra praterie e pascoli, che li ha accompagnati per tutta la durata della tappa.

Sospinti da un leggero vento, che ha contribuito a mantenere la temperatura a valori accettabili anche nelle ore più calde del giorno, il gruppone di partecipanti e tutta la macchina organizzativa al seguito sono giunti a Sesta Godano, dove hanno potuto rifocillarsi con un ristoro che, è proprio il caso di dire, è stata la ciliegina sulla torta di una grande giornata iniziale.

L’arrivo di tappa al municipio infatti, alla presenza del sindaco e dell’assessore allo sport, ha accolto i biker con cassette di ciliegie appena raccolte dall’albero.

Giunti al Campo Base 2 la fame, quella vera, è stata saziata dal pasta party curato dalla Pro Loco di Sesta Godano partner della seconda tappa di oggi. Il resto della giornata è trascorso tra siesta per alcuni, massaggi per altri e qualche riparazione di rito ad opera di MTB Race Service di Torino. L’Alta Via Stage Race è ripresa da poco con i 75 km della stage Sesta Godano-Borzonasca.

In questa tappa si comincia a fare davvero sul serio: il dislivello è impegnativo sia in salita che in discesa. Siamo oltre i 2.500 metri in entrambi i casi e la quota massima raggiunta dai biker è di 1690 metri sul monte Aiona, la prima vetta impegnativa del percorso, da raggiungere con un bel tratto di portage.

Se ieri il meteo ha dato tregua, stamane il cielo è uggioso e minaccia pioggia che in quota può facilmente dire nebbia e temporali. Il servizio di sicurezza della manifestazione è comunque sempre attento e pronto ad intervenire qualora si verifichi la necessità.

I podi della prima tappa:

Solo Category
125 VeloTeam Landshut 2; Christian Meyer 2:50:152
122 Rotor Big Race; Ignacio Miravalles 2:50:203
115 KTM Racing Team; Axel Strauss 2:56:48

Couples
207 Clee Cycles; Richard Samuel / Andy Jones 3:10:14
215 Brike Bike; Flavio Coluccio / Emiliano Amalberti 3:13:17
214 MTB Cult.it / Finale Outdoor; Riccardo Serrato / Ugo Sirigu 3:13:51

Weekend Formula
154 Brike Bike 3; Eros Bessone 3:13:25
155 Andamento Lento; Andrea Segreti 3:16:08
152 Statsbygg 2; Anders Wethal 4:42:03
251 Slow Motion; Marco Capecchi / Giulio Peretti 5:04:28