Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Un mercatino di oggetti usati in ogni municipio”: la proposta di Antonio Bruno per sanare i mercatini abusivi

Genova. “Un spazio in ogni municipio da adibire in giorni prestabiliti, ad un mercatino del libero scambio degli oggetti usati”. E’ la proposta del candidato dell’Altra Liguria Antonio Bruno per risolvere la questione del mercatino di via Turati e non solo

Una proposta “a costo zero per il Comune, e con l’unica clausola di essere riservato a cittadini residenti nel Comune, rappresenterebbe un efficace rimedio alla grave carenza di Isole Ecologiche e offrirebbe l’opportunità di dare una seconda vita ai tanti oggetti che riempiono case e soffitte e che spesso finiscono nei cassonetti, con pesanti costi per il loro smaltimento”.

Questa nostra proposta “ha anche l’obiettivo di ovviare a situazioni quali quella del mercato abusivo di piazza Turati, in cui gran parte della merce in esposizione proviene proprio dai cassonetti dei rifiuti”.

“Per venire incontro ai bisogni delle fasce di popolazione meno abbienti – spiega Bruno – stiamo studiando la possibilità che, nell’ambito di iniziative di volontariato, queste persone siano autorizzate ad effettuare un servizio a domicilio di ritiro degli oggetti usati da conferire alle Isole Ecologiche”.

In cambio, “gli oggetti di maggior valore potrebbero essere da loro venduti proprio nei nuovi mercatini di libero scambio, sparsi per la città”.