Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie B: Entella, un’ottima prova consente di portare a casa un punto da Vicenza risultati

Cittadella sconfitto, la retrocessione diretta è 3 punti sotto i chiavaresi

Più informazioni su

Chiavari. L’Entella c’è ancora. Lo scellerato capitombolo con il Varese è stato in parte rimediato portando a casa un punto da Vicenza, contro una squadra in piena lotta per la promozione in Serie A.

La Pro Vercelli stacca i chiavaresi, ma lo fa grazie ad un successo sul Crotone, altra compagine che naviga in cattive acque. Tuttavia, ciò che più conta, è che il Cittadella sia stato battuto: i biancocelesti tornano a +3 sulla zona retrocessione diretta. E, nel frattempo, il Varese è già condannato.

I biancorossi, che inseguono la promozione diretta, provano fin dai primi minuti a costruire gioco. Paroni è chiamato ad una parata già nel primo minuto, su un diagonale di Laverone. Poco più tardi l’estremo ospite esce in presa dopo una respinta di Belli.

Il Vicenza tiene in mano il pallino del gioco, ma l’Entella non rinuncia a farsi avanti e ottiene tre calci d’angolo nel primo quarto d’ora. Al 20° Vigorito rischia un pasticcio ma rimedia anticipando Lanini che era in agguato.

Al 22° va al tiro Cutolo dal limite: pallone fuori di un soffio. Immediata la replica locale: botta potente da fuori area di Cinelli, Paroni devia sopra la traversa. Angolo, dalla bandierina va Di Gennaro: colpo di testa di Cinelli, sfera alta.

La partita vive le sue fasi più accese. Al 24° Battocchio in area serve Masucci: colpo di testa, Vigorito si distende e devia. Il Vicenza non sta a guardare: alla mezz’ora D’Elia avanza per le vie centrali, tocca per Giacomelli che prova il tiro ma manda alto. L’Entella riparte in contropiede ma Lanini perde la sfera.

Sul finire del primo tempo si annotano un tiro fuori misura di Cinelli e un cross di Cutolo sul quale Sampirisi anticipa Troiano.

Dopo l’intervallo si riparte con gli stessi protagonisti in campo. Così come nel primo tempo si gioca al piccolo trotto, con i veneti a tenere maggiormente il possesso palla. Dopo una decina di minuti Aglietti inserisce Mazzarani al posto di un impalpabile Lanini.

Al 14° Vita avanza e cede palla a Cinelli, cross per Giacomelli ma Paroni dice no sia a lui che al successivo tentativo di Petagna. La reazione dei chiavaresi è in una bella girata di Mazzarani, alla quale si oppone Sampirisi.

L’Entella recrimina per un intervento in area su Masucci da parte del portiere Vigorito, ma il direttore di gara lascia correre. Al 25° grosso brivido per i biancocelesti: cross di Giacomelli, colpo di testa di Petagna e pallone fuori di pochi centimetri.

Tra sostituzioni e cartellini gialli, si segnala al 37° un calcio di punizione di Di Gennaro dai venti metri: la sfera sfiora l’incrocio dei pali.

Dopo le fasi centrali del tempo favorevoli al Vicenza, il finale è di marca ospite. Al 43° Cutolo va via sulla destra e prova il tiro: un giocatore locale respinge. Calcio d’angolo di Mazzarani, in area Moreo prova il colpo di testa ma Vigorito fa buona guardia. Nel primo minuto di recupero Mazzarani prova la conclusione dal limite ma non ha buona mira.

Venerdì 8 maggio, alle ore 20,30, la Virtus Entella sarà ospite di un’altra squadra che pensa in grande: il Livorno, che non vuole restare fuori dai playoff. Servirà un’altra grande prova per non tornare in Liguria a mani vuote.

Il tabellino:
Vicenza – Virtus Entella 0 – 0 (p.t. 0-0)
Vicenza (4-3-3): Vigorito; Sampirisi, Gentili, Manfredini, D’Elia (s.t. 22° Garcia Tena); Cinelli, Di Gennaro, Moretti; Laverone (s.t. 12° Vita), Petagna, Giacomelli (s.t. 41° Spinazzola). A disposizione: Bremec, Rizzo, Alhassan, Sbrissa, Camisa, Mancini. All. Marino.
Virtus Entella (4-3-3): Paroni; Belli, Cesar, Ligi, Iacoponi; Volpe (s.t. 32° Staiti), Battocchio, Troiano; Cutolo, E. Lanini (s.t. 11° Mazzarani), Masucci (s.t. 39° Moreo). A disposizione: Pelizzoli, Cecchini, Russo, Di Tacchio, Costa Ferreira, Valagussa. All. Aglietti.
Arbitro: C. Gavillucci (Latina). Assistenti: L. Mondin (Treviso) e M. Zappatore (Taranto). Quarto uomo: A. Mei (Pesaro).
Ammonizioni: p.t. 35° Giacomelli (V); s.t. 10° Cutolo (E), 34° Manfredini (V), 36° Iacoponi (E).
Recupero: 1′, 5′.