L'intervista

Regionali, la ‘giusta causa’ di Raffaella Multedo : “In consiglio per far sentire la voce degli ultimi”

Genova. “Ho deciso di portare la mia esperienza di avvocato a favore della collettività e della regione nella quale vivo. Spero in questo modo di essere di aiuto a tutti coloro che vivono in Liguria”. Una candidatura, quella dell’avvocato genovese Raffaella Multedo, per portare nel ‘palazzo’ e nella politica la voce “delle persone più bisognose, di quelli che oggi vengono considerati gli ultimi”.

Multedo, da sempre vicino alla Comunità di Don Gallo, sempre schierata dalla parte dei diritti dei più deboli, ha seguito in prima persona i principali processi che hanno coinvolto i manifestanti e le forze dell’ordine dopo il g8 di Genova.

Oggi spera che la sua candidatura consenta al partito democratico, nonostante le divisioni post primarie, di recuperare voti ‘a sinistra’: “Spero che le primarie e ora le elezioni servano a ricompattare il centro sinistra, perché questa è una regione di sinistra ed è questa la forza politica che deve continuare a governare”. Tanti gli amici all’inaugurazione del nuovo point elettorale in salita San Matteo.

Per Multedo anche una grande attenzione ai giovani: “Servono interventi che aiutino i giovani a orientarsi nel mondo del lavoro, a creare la propria attività attraverso il micro credito e, insieme, maggiori opportunità culturali per i nostri ragazzi, che ancora nell’ultima alluvione come tante piccole formiche sono stati fondamentali per rimettere in piedi la nostra città”.