Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali, i parlamentari Rosato e Vattuone tirano la volata a Pippo Rossetti

Liguria. L’onorevole Ettore Rosato, vicecapogruppo del Partito Democratico alla Camera, ieri pomeriggio era a Genova insieme al senatore ligure Vito Vattuone per sostenere la candidatura di Raffaella Paita alla presidenza della Regione, e quella di Pippo Rossetti al consiglio regionale. Un intervento significativo, quello dei due parlamentari democratici, accorsi al point di Rossetti in salita Santa Caterina per lanciare lo sprint finale della campagna elettorale.

“Parlando con i genovesi abbiamo toccato con mano l’affetto e la fiducia che ripongono in Pippo Rossetti e nella sua capacità di trasformare le promesse in fatti concreti. Per questo mi sento di dire che i liguri faranno un affare, se decideranno di confermare in consiglio regionale una persona preparata e per bene come Pippo”, le parole di Rosato.

“Con il voto a Rossetti – ha aggiunto il deputato democratico – naturalmente si sostengono anche il Pd ed un disegno politico più generale, nell’ambito di una campagna che ha assunto valenza nazionale e che chiama il nostro partito ad una sfida: quella di riuscire a mobilitare ancora gli elettori grazie alla forza dei programmi e delle idee. Le altre candidature in gioco non rappresentano alternative concrete, a cominciare da chi, scegliendo di uscire dal Pd dopo aver perso le primarie, in realtà fa soltanto il gioco di Toti e della Lega”.

“Io credo invece – ha concluso Rosato – che dobbiamo essere orgogliosi di quello che siamo. Il Partito Democratico è la nostra casa comune, che abbiamo costruito con fatica e partendo da storie diverse, ma che oggi costituisce il più grande partito socialista d’Europa e in quanto tale rappresenta l’unica vera alternativa alle politiche di austerità della Merkel. E che in Italia, grazie al governo Renzi, è impegnato nella partita delle riforme necessarie ad intercettare la ripresa che avverrà nei prossimi anni, e di fronte alla quale dobbiamo assumerci le nostre responsabilità anche in Liguria, dando alla regione una guida sicura e competente: quella del Partito Democratico”.

Da parte sua, anche Pippo Rossetti ha rivolto il suo appello agli elettori e, in particolare, “a quella fetta di indecisi che dobbiamo convincere con proposte concrete. Dobbiamo aiutare chi in questo paese ha voglia di lavorare, superando le resistenze e i timori di chi dice no a qualsiasi opera e a qualsiasi riforma, perché pensa ai suoi interessi particolari e non a quelli della comunità”.

“Dobbiamo sostenere l’accesso al credito e alleggerire le imprese dalle tonnellate di carta della burocrazia – ha proseguito Rossetti – e dobbiamo dare un segnale tangibile ai commercianti onesti del nostro impegno a contrastare l’abusivismo. Perché la legalità non è un tema di destra e non possiamo offrire il fianco alle strumentalizzazioni dei leghisti amici di Toti. Né possiamo permetterci di lasciare a questi signori il governo della nostra regione”.