Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima Categoria C, playoff: San Bernardino e Certosa volano in finale

Primo turno anche per gli spareggi salvezza. Domenica le partite di ritorno

Più informazioni su

Sarà una fra San Bernardino Solferino e Certosa a salire in Promozione. Lo ha stabilito il campo rispettando anche quello che aveva decretato la stagione regolare. Le due squadre infatti avevano concluso appaiate in classifica al secondo posto dietro il San Cipriano. Si incontreranno domenica per vedere chi fra le due avrà la forza di reggere una partita che promette scintille e tanto agonismo.

Tutto molto semplice all’apparenza per il Certosa che ha steso una Campese evidentemente stanca (3-0) in un match mai in discussione. Partono subito forte i locali che vanno a segno dopo appena 19 minuti con Salvatore Carrubba. Dopo cinque minuti il raddoppio che taglia le gambe agli avversari. Obretti controlla bene e batte l’estremo difensore dei “draghetti” di Campo Ligure. Il forcing del Certosa impedisce agli avversari di cercare di costruire gioco e al 44° Minardi chiude i conti su calcio di rigore. Nella ripresa la Campese tenta una disperata remuntada, ma i suoi attacchi sono imprecisi. Il Certosa rischia poco e porta a compimento il primo step della sua corsa alla categoria superiore. Doloroso finale di stagione per una Campese che ha fallito anche la possibilità del gol della bandiera con Solidoro che sbaglia dal dischetto il possibile 3-1.

Più difficile e combattuto il match fra San Bernardino Solferino e GolardicaPolis, che in effetti hanno dimostrato di essere fra le squadre più in forma di questo finale di stagione. Ci voglio 56 minuti perché l’uomo partita, Testasecca, riesca ad avere la meglio della difesa azulgrana. La Goliardica ci prova lotta e crea anche qualche serio pericolo per il portiere dei neroverdi. La legge del calcio è impietosa, e dopo le occasioni sbagliate la Goliardica subisce anche il secondo gol, in pieno recupero. Protagonista nuovamente Testasecca che lancia il San Bernardino verso la finale col Certosa. Per la GoliardicaPolis ora un meritato riposo in vista di riprovarci l’anno prossimo.

Ancora tutto aperto invece per quanto riguarda i playout

Genovese e Mura Angeli si dividono la posta in palio dando vita a una partita densa di emozioni. Vantaggio dei locali con Criscuolo al 36° che chiudono il primo tempo avanti di un gol.

Nella ripresa entra in campo subito motivato il Mura Angeli che pareggia dopo appena tre minuti dall’inizio del secondo tempo grazie a un bel gol di Piromalli. Non succede molto fino all’84° con le due squadre che giocano timorose. Ma un guizzo di Galeno a quattro minuti dal termine ridà il vantaggio ai padroni di casa. Sembra tutto deciso fino a un abile calcio di rigore guadagnato dai grigi realizzato da Barni.

Vittoria incoraggiante del Valletta Lagaccio col Via dell’Acciaio che viene punito per avere sbagliato un rigore al 61° con Akkari. Gli ospiti vanno in rete dieci minuti dopo con Penna più lesto di tutti ad insaccare.

Fra sette giorni l’impresa per il Genovese si fa difficile con la necessità di vincere con almento due gol di scarto su un Valletta Lagaccio che può contare su due risultati su tre.