Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Playoff, Savona-Bogliasco: Edoardo Di Somma e Roberto Ravina presentano la partita

Bogliasco. Rari Nantes Bogliasco in vasca per gara 2, semifinali per il quinto/ottavo posto, domani alla “Zanelli” di Savona alle ore 19, arbitri Centineo e Lo Dico, commissario Salino.

Squadra rimaneggiata per l’assenza di Filippo Gavazzi e Mario Guidi, impegnati con la Nazionale Under 17 al torneo internazionale di Baku, oltre a quella di Matteo Monari che deve scontare due giornate di squalifica.

Mister Bettini attingerà alle giovanili: chi sarà convocato, con orgoglio e determinazione, dovrà mettersi al servizio della squadra e dare il massimo perché il Bogliasco nella partita di andata ha dimostrato di esserci, conduceva, fino all’episodio della brutalità.

Parlano due giovani, compagni di squadra anche nell’Under 20 ed in Nazionale: Edoardo Di Somma e Roberto Ravina.

Torniamo a mercoledì scorso.

Edoardo Di Somma: “Partita combattuta ce la stavamo giocando peccato per quello che è successo, anche se ci tengo a sottolineare che può capitare a tutti, abbiamo lottato dal primo minuto”.

Roberto Ravina: “Abbiamo giocato molto meglio, quello che è successo ci ha fatto affaticare, poi è diventato tutto più difficile. Meritavamo sicuramente di più noi”.

Con che spirito si affronta gara 2?

Edoardo Di Somma: “Andiamo con la voglia di vincere, vogliamo giocare anche mercoledì. Siamo convinti di poter fare bene. Oltre a Matteo mancheranno due ragazzi giovani ma importanti, al loro posto altri giovanissimi, anche per loro una bella opportunità. Sarà dura, siamo contati, dovremo essere bravissimi”.

Roberto Ravina: “Andiamo con la voglia di arrivare a gara 3 e di impostare la partita come i primi due tempi dell’andata, anche se ci mancheranno i nostri tre compagni di squadra. Vogliamo giocare anche mercoledì perchè quel quinto posto ci fa gola”.

Mister Angelini ha dichiarato che sono partite inutili, che la classifica dovrebbe restare quella al termine della stagione regolare.

Edoardo Di Somma: “A me fa piacere continuare a giocare e provare a centrare l’obiettivo per l’Europa. Siamo allenati: un’altra squadra rispetto all’inizio della stagione, sarebbe una grande soddisfazione”.

Roberto Ravina: “A me piace così, succede anche nella pallacanestro che seguo con piacere. Mister Angelini dal suo punto di vista può avere ragione ma se sei più forte vinci”.

Come ti senti?

Edoardo Di Somma: “Bene. Mi sto allenando tanto e continuo la fisioterapia, è dura ma i miglioramenti sono evidenti. Sono felice di riprendere con la Nazionale di categoria, i prossimi collegiali sono previsti a luglio, spero di esserci così come con la Nazionale maggiore, non sia mai che a maggio possa arrivare una sorpresa”.

Roberto Ravina: “Mi sento bene. E’ la mia prima vera esperienza di playoff e giocare così intensamente mi piace. E’ un momento impegnativo anche con l’Università: ho superato i primi tre esami , mercoledì ho la prova di Diritto Privato e poi altre tre sessioni entro luglio. Ma sono felice, i miei compagni di facoltà mi chiedono sempre come sta andando, dicono che vogliono venire alle partite ma non li ho ancora visti. Eleonora, invece, la mia ragazza e compagna di studi, sempre presente”.

Compagni di squadra anche con l’Under 20, a che punto siamo del campionato?

Edoardo Di Somma: “Ci stiamo giocando il secondo posto, determinante sarà la partita contro il Sori. Stiamo lavorando con mister Guidaldi, compagno di squadra nella Rariazzurra e allenatore nella giovanile, competente ed esigente”.

Roberto Ravina: “Abbiamo perso a Savona, lottiamo per arrivare secondi, giocheremo lunedì 11 contro il Sori, noi ci siamo”.

Salutatevi.

Edoardo Di Somma: “Roberto sono contento perché sei cresciuto tanto, sei diventato protagonista. Spero di condividere l’estate non solo fuori dall’acqua ma anche dentro con la Nazionale. E domani sarà una battaglia: prendiamoci la rivincita e che gli avversari sappiano che anche se siamo giovani devono temerci e rispettarci”.

Roberto Ravina: “Edo il tuo rientro dopo l’incidente è stato importante per tutti, sei tornato a dare il tuo prezioso contributo alla squadra. Adesso speriamo di giocarci due posti in Nazionale e di trascorrere l’estate insieme fuori e dentro l’acqua. E domani andiamo a divertirci”.