Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lega Nord Liguria: gazebata per la tassazione della prostituzione foto

Liguria. “Tassando la prostituzione potremmo raccogliere dai 2 ai 4 miliardi di euro all’anno e liberare le strade delle nostre città da questo indecente commercio, in mano alla malavita e alle mafie, che genera degrado, insicurezza nei nostri quartieri, è un pericolo alla salute pubblica e si alimenta con la tratta delle schiave. Per dire basta al buonismo idiota della sinistra che si gira dall’altra parte davanti a questa emergenza che dura ormai da oltre 60 anni, è necessario abrogare la Legge Merlin, oggi superata e che costituisce la principale causa del proliferare della prostituzione da strada”.

Così Sonia Viale, segretario regionale della Lega Nord Liguria e candidata alla vicepresidenza del centrodestra alle Regionali, lancia la gazebata organizzata dal Carroccio in tutto il Paese, per sabato 16 e domenica 17, e che anche in Liguria vedrà la presenza di decine di gazebo, da Ventimiglia a Sarzana, per la raccolta firme referendaria per l’abolizione della Legge Merlin.

“Domenica sarà con noi il nostro segretario federale Matteo Salvini per dire anche ai liguri: vieni a firmare – spiega Viale – la Lega Nord ha ben chiare le cause del dilagare di questo fenomeno totalmente illegale, ormai fuori controllo. La prostituzione è regolamentata in Paesi europei come la Germania, il Regno Unito, i Paesi Bassi, l’Austria e la Svizzera. Solo la sinistra continua a fare finta di nulla. Con gli introiti della prostituzione legalizzata si potrebbero ridurre o eliminare tasse che gravano sui cittadini”.