Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Fuori i razzisti dalle città”, a Genova il corteo di centri sociali e immigrati: slogan contro la Lega

Genova. Dietro allo striscione “Fuori i razzisti dalla città”, è partito il corteo formato da immigrati e centri sociali, che si sta muovendo nel centro storico di Genova, gridando slogan contro Matteo Salvini, la Lega Nord e i razzisti in generale.

manifestazione antirazzisti genova

Il corteo, nato per protestare, in solidarietà con gli ambulanti del mercatino di Turati, contro i residenti e i commercianti del centro storico che avevano organizzato una manifestazione proprio contro il mercato abusivo (manifestazione poi annullata) si è trasformato in un corteo per le vie del centro storico a difesa dei diritti dei più deboli vale a dire proprio degli immigrati del mercatino e non solo.

“Il posto auto diviene più importante della vita delle persone” scrivono gli antagonisti di Pellicceria Occupata in un volantino alludendo proprio ai commercianti che in corso Quadrio vorrebbero posteggi a rotazione e non il mercatino”. Se è vero che “il degrado ha preso il sopravvento – dicono ancora i manifestanti – non si tratta di un mercatino delle pulci ma del degrado di pezzi di umanità che hanno ormai il cuore di una pulce e l’istinto di una zecca”.

Il corteo ha transitato sotto la caserma dei carabinieri di via Ponte Reale dove sul portone è stato scritto “Assassini” e sotto il comando dell’esercito alla Zecca dove è stato invece scritto “Basta Guerra”. Poi il passaggio sotto la sede di Confesercenti, l’associazoine di commercianti a cui fa capo il Civ Sarzano Sant’Agostino che sta guidando la protesta contro il mercatino, dove è stato acceso un fumogeno dentro il cortile del palazzo.

Poi i manifestanti sono entrati nella sede di Pellicceria occupata per decidere quali iniziative mettere in campo per la seconda parte del pomeriggio, quando arriverà Matteo Salvini che terrà un comizio in Largo Pertini. Piazza De Ferrari è già praticamente blindata. I centri sociali si sono dati appuntamento alle 18 in piazza Campetto.