Quantcast
Politica

Bilancio, Conti: “La giunta di Sestri Levante è allergica a critiche e rilievi”

Municipio Sestri Levante

Sestri Levante. “Anche quest’ anno l’ amministrazione comunale, sul bilancio consuntivo 2014, è risultata allergica alla contrarietà dell’ opposizione. Siamo in democrazia cara Sindaco e caro Assessore e, piaccia o no, dovete accettare le critiche soprattutto se argomentate. Le allergie dei nostri amministratori si sono estese pure ad alcuni rilievi fatti, per l’ ennesima volta, dai revisori dei conti”, lo dichiara il consigliere Marco Conti, Popolo per Sestri.

“In Consiglio Comunale entrambi hanno deliberatamente evitato di citare le problematiche osservate dai tecnici arrivando ad auto-incensarsi per aver salvato i conti del Comune – prosegue –  Non solo l’ Assessore Gianelli nel suo intervento ha pure chiesto alla minoranza di votare a favore il bilancio, o almeno astenersi, tanto era magnifico!
Nel documento di bilancio consuntivo emerge chiaramente che il risultato della gestione di competenza si è chiuso in negativo sfiorando i 2 milioni di euro ( –  1.995.909,26), un aumento delle esternalizzazioni (+ 244.521,62 € rispetto al 2013), un timidissimo passo verso la riduzione della spesa corrente attestatasi a € 20.109.803,75 (- 241.054,20 € rispetto al 2013) e il permanere delle difficoltà nella riscossione di alcuni crediti che qui vado a riportare: euro 167.949,46 – crediti con anzianità superiore a cinque anni; euro 377.507,18 – sanzioni Codice della Strada (fino al 2013) messe a bilancio ma mai incassate”.

Da qui un invito. “Chiedo ancora una volta alla maggioranza di leggersi attentamente le considerazioni dei tecnici che sull’ andamento della spesa corrente riportano: ‘ per la parte relativa alle spese correnti il rispetto dei nuovi obiettivi di contenimento della spesa e il suo costante monitoraggio al fine di prevenire fenomeni di irrigidimento del bilancio che possano salvaguardare in futuro il rispetto degli equilibri di parte corrente’ – conclude – Inoltre risulta essere ancora in alto mare la transazione tra Comune e Fondazione Mediaterraneo (oggi in liquidazione) che prevede il riconoscimento reciproco tra le parti di un credito vantato dal Comune pari a euro 104.000,00 e crediti pari a euro 58.399,71 vantati dalla Fondazione Mediaterraneo. Vorrei ricordare che su questa vicenda, a seguito di mio esposto, la Procura Regionale della Corte dei Conti nel settembre 2014 ha aperto un fascicolo d’ inchiesta”.