Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Vertenza Fincantieri, Pd ligure: “In corteo al fianco dei lavoratori”

Più informazioni su

Liguria. Domani saremo in corteo vicino ai lavoratori di Fincantieri che giustamente chiedono garanzie sul loro futuro. Altre forze politiche fanno confusione ad arte, allora facciamo un po’ di chiarezza:

· Rivendichiamo il grande investimento – 5,4 miliardi di euro – che il Governo ha portato avanti con l’approvazione della Legge Navale, con il rinnovo della Flotta della Marina Militare, che significa garanzie reali e concrete di sviluppo e di crescita della cantieristica su questo territorio, anche dal punto di vista dell’occupazione.

Un investimento importante di cui il PD, in particolare quello ligure con i nostri parlamentari, è stato protagonista in ogni sede.

Altri movimenti, come il M5S, che ora si scoprono esperti di cantieristica, l’hanno addirittura ostacolato, la Lega si è astenuta al Senato e ha votato contro alla Camera, ha votato contro anche Sel.

· Rivendichiamo il lavoro fatto per addivenire al completamento del programma Fremm, con la conferma, di pochi giorni fa, dell’avvio della costruzione della nona e decima unità (970milioni), che significa ulteriore ossigeno per i cantieri di Riva Trigoso e Muggiano; la Lega aveva annunciato di fronte ai lavoratori un sostegno nei lavori parlamentari mai pervenuto, così come anche quello del M5S e di Sel;

· Auspichiamo che nella vertenza integrativa, nella quale c’è un confronto in corso, la trattativa venga riportata nel merito delle proposte, senza asprezze e toni poco comprensibili per i lavoratori, soprattutto in una fase di espansione dell’azienda come quella attuale, maturata anche grazie all’importante investimento previsto dalla legge navale.

· Auspichiamo venga garantito l’unitarietà del Cantiere Militare Integrato Riva – Muggiano;

· Chiediamo, per quanto riguarda il settore meccanica, che si eviti di depauperare il tessuto industriale del territorio ed al contrario si consolidi il cantiere di Riva Trigoso, evitando ipotesi di scorporo, peraltro in assenza di un chiaro piano industriale;

· Riteniamo fondamentale la conferma della centralità della sede Direzionale via Cipro a Genova, come cervello progettuale e centro di eccellenza;

· Siamo in campo con tutte le nostre forze parlamentari, a sostegno dell’avvio dei lavori del “Ribaltamento a Mare”, al fine di consolidare la mission del cantiere di Sestri Ponente. Manca l’ultimo ok da parte del Ministero dell’ambiente e faremo tutto quanto nelle nostre possibilità perché non ci siamo ulteriori ritardi.

Saremo a fianco dei lavoratori nella manifestazione di domani per ribadire quanto sopra.

Giovanni Lunardon, segretario regionale PD Liguri