Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vendevano alcolici ai minorenni, blitz nel cuore della movida: 6 locali rischiano la chiusura

Al setaccio i locali che offrono "chupito ad un euro" o "happy hour"

Più informazioni su

Genova. Raffica di controlli tra i locali della movida nel centro storico di Genova, in particolare “anti-chupito”, il bicchierino di superalcolico bevuto dai giovanissimi tutto d’un fiato per sballarsi.

I carabinieri della stazione di Carignano, alla luce di una serie di esposti presentati dai residenti della zona che segnalavano ragazzini minorenni ubriachi, hanno eseguito un servizio finalizzato a sorprendere i barman che davano loro da bere.

In particolare sono stati passati al setaccio i locali che offrivano la promozione “chupito ad un euro” o “happy hour”, dove si prendono più drink al prezzo di uno. A finire nei guai sono stati sei bar della zona tra piazza delle Erbe, via San Donato e piazza Pollaiuoli. Uno dei titolari è stato denunciato a piede libero per aver venduto proprio un “chupito” ad una ragazzina di soli 15 anni. Il reato contestato è quello di somministrazione di alcolici a minorenne.

Sempre nel corso del servizio altri 5 baristi sorpresi a dare da bere a giovanissimi, ma maggiori di sedici anni sono stati sanzionati dal punto di vista amministrativo. Per tutti questi locali è scattata la segnalazione al Comune di Genova da parte dei carabinieri. Potrebbero anche rischiare al chiusura.