Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tursi, ennesimo consiglio senza delibere. la protesta di Gozzi: “Assessori inerti e strafottenti”

Il consigliere: "Alcuni assessori squalificano il lavoro di chi in Giunta si dà da fare perché non tutti sono uguali".

Genova. Ancora un consiglio senza delibere a palazzo Tursi e il fatto non fa più nemmeno notizia. Ma qualcuno non ci sta come il consigliere Paolo Gozzi, che ha pubblicamente deciso che oggi, dopo aver presentato un articolo 54, non risponderà all’appello e se ne tornerà al suo lavoro di avvocato. “Lo faccio perché, per l’ennesima volta – spiega Gozzi – è convocato un Consiglio insulso, senza alcuna delibera di Giunta. Ce ne sono state presentate sei da inizio anno. L’ultima il 18 marzo scorso: l’Istituzione del Cimitero per gli Animali”.

L’accusa da parte del consigliere (eletto con il Pd ma che in questi mesi ha deciso di non rinnovare la tessera del partito) verso parte della Giunta Doria è pesante: “Ho davvero finito le parole per ripetere che ci sono Assessori colpevoli di totale inerzia, incapacità, strafottenza, disinteresse per il proprio lavoro. Che assistono inermi al declino, come se non toccasse anche loro. Che squalificano il lavoro di chi in Giunta si dà da fare – perché non tutti alfine sono uguali”.

“Se a maggio 2012 qualcuno mi avesse detto che, un giorno, avrei volontariamente disertato un Consiglio comunale, non ci avrei mai creduto. Poi col tempo sono cadute le illusioni, e gli entusiasmi: ma ciò che conta è non appiattirsi. Non ho mai creduto a chi suggerisce di stare fermi, nelle sabbie mobili: affondare per affondare, preferisco farlo a modo mio”.