Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante attiva la semplificazione sulle dichiarazioni dei redditi

Più informazioni su

Sestri Levante. Quest’anno cambiano le modalità di compilazione e di invio delle dichiarazioni fiscali, che, sebbene contengano buoni propositi, stanno destando confusione e preoccupazione nei cittadini e nei Caf. Così il vicesindaco di Sestri Levante Pietro Gianelli annuncia l’attivazione di misure di semplificazione “per venire incontro ai cittadini anche seguendo quelli che sono i principi dello Statuto dei diritti del contribuente”.

Le novità hanno previsto che i contribuenti possano accedere direttamente al proprio modello 730 precompilato attraverso il sito intranet dell’Agenzia delle Entrate: si prevede che oltre 14 milioni di cittadini si troveranno a utilizzare questo nuovo servizio per poter procedere con le detrazioni e deduzioni loro spettanti.

Nella maggioranza dei casi i cittadini si troveranno nelle condizioni di doversi rivolgere a un Caf: da quest’anno però i Centri di assistenza fiscale dovranno rispondere, in caso di errore, non solo delle sanzioni e degli interessi conseguenti, come fino allo scorso anno, ma anche della relativa imposta, pur essendo una voce personale del contribuente.

Ai Caf è stato inoltre richiesto di aumentare il massimale delle polizze assicurative: una richiesta che, unita alla maggiore responsabilità dei modelli che andranno a elaborare, porterà alla definizione di una tariffa anche per l’invio dei modelli precompilati, che fino al 2014 erano gratuiti.

Gianelli chiarisce: “L’Agenzia delle Entrate ha dichiarato che saranno necessari almeno due anni di rodaggio perché i 730 arrivino già completi di tutti i dati e inoltre, in questo momento di incertezza, non è stata potenziata l’assistenza ai contribuenti ma anzi, è stato anche disattivato il servizio di compilazione e trasmissione delle dichiarazioni, obbligando i contribuenti che utilizzavano il modello Unico a migrare nel precompilato. Con la delibera di oggi e il suo invio al Mef e all’Agenzia delle Entrate, l’Amministrazione di Sestri Levante intende dare il proprio appoggio concreto a cittadini e Caf che devono affrontare un cambiamento che, pure se partito con i migliori propositi, oggi presenta ancora molte incertezze e fragilità.”