Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie B: Entella, ad Avellino un piccolo passo avanti verso la salvezza risultati

I chiavaresi pareggiano in trasferta e si mantengono al di fuori della zona retrocessione diretta

Chiavari. Prosegue la primavera di passione ell’Entella. Dopo tre sconfitte consecutive, l’esonero di Prina, l’arrivo di Aglietti e il pareggio con la Pro Vercelli, oggi i biancocelesti sono riusciti nuovamente a muovere il proprio punteggio in classifica, anche se di un solo gradino.

Al “Partenio” di Avellino i liguri hanno impattato con il risultato di 1 a 1, raccogliendo il quindicesimo pareggio in 37 partite giocate.

I chiavaresi cercano immediatamente di essere propositivi. Nel primo minuto di gioco un cross di Costa Ferreira viene ribattuto in angolo. Sull’altro fronte Paroni è chiamato all’uscita per anticipare Arini.

Al 4° Costa Ferreira va al tiro dal limite: palla alta di poco sulla traversa. Al 7° insidioso tiro-cross di Bittante: Paroni è costretto a smanacciare in corner. Si gioca prevalentemente a centrocampo, a buon ritmo. I giocatori di casa sono aggressivi, ma i biancocelesti reggono al loro pressing.

All’11° rasoterra di Cutolo dalla distanza, Frattali blocca. L’Avellino si fa avanti e conquista un tiro dalla bandierina, sugli sviluppi del quale Trotta va alla conclusione dal limite, Paroni para. Ancora campani in attacco: Bittante si invola sulla sinistra e mette in mezzo, Iacoponi allontana.

Al 18° i chiavaresi tornano a proporsi in attacco: Cutolo si muove bene e cerca Sforzini, ma l’attaccante non riesce ad arrivare sul cross. Poco dopo Sforzini beneficia di un rimpallo favorevole e può andare al tiro: Chiosa devia in angolo. Dalla bandierina va Cutolo, colpo di testa ravvicinato di Sforzini e palla a lato di un soffio: Entella vicina al vantaggio.

I chiavaresi insistono: al 25°, al termine di una bella azione corale, Sforzini va al tiro ma per Frattali la parata è semplice. Nel momento migliore dei liguri, l’Avellino passa in vantaggio: traversone di Sbaffo, uscita sbagliata di Paroni, sul secondo palo Pisacane è libero di insaccare con un colpo di testa. Per il numero 19 è il primo gol in Serie B.

La reazione dell’Entella arriva alla mezz’ora con un colpo di testa di Sforzini che impegna Frattali, ma l’attaccante era in posizione irregolare. Al 32° Zito, da fuori area, fa partire un sinistro che sfiora l’incrocio dei pali.

Gli ospiti, al 35°, hanno una ghiotta opportunità per pareggiare: Costa Ferreira, in piena area, incorna un pallone vagante e lo indirizza ad un soffio dal palo alla destra di Frattali.

Il finale di tempo è di marca irpina. Paroni esce con i pugni per anticipare Trotta. Masucci ferma irregolarmente Sbaffo che lo aveva saltato: ammonito. Si va al riposo con l’Avellino in vantaggio di una rete.

Il secondo tempo parte con gli stessi ventidue in campo. I liguri si ripresentano sul rettangolo di gioco determinati. Cutolo prova il cross, ma nessuno dei suoi compagni ci arriva. Masucci salta Arini e viene atterrato dal centrocampista irpino: è il terzo giocatore biancoverde ammonito.

Al 6° Zito ci prova su calcio da fermo: sfera alta sopra la traversa. La prima sostituzione è forzata: Mokulu Tembe accusa un problema muscolare; al suo posto Rastelli schiera Castaldo.

L’Avellino, forte del vantaggio, non ha interesse ad accelerare; la Virtus Entella non pare in grado di dare una svolta al proprio match. I minuti scorrono senza sussulti. Si annota all’11° una conclusione di Costa Ferreira, fuori misura.

Aglietti schiera Botta al posto di Battocchio, cercando di ridare fiato al centrocampo. Dopo una prima metà di ripresa senza alcuna emozione, al 23° arriva improvviso il pareggio: Cutolo si fa spazio al limite dell’area e fa partire un sinistro che trafigge Frattali.

L’Avellino non ci sta. Al 26° Castaldo si muove bene sulla fascia destra, ma Belli riesce a chiuderlo. Un minuto più tardi Paroni rischia in uscita su Trotta, ma riesce ad allontanare la sfera.

La partita si è accesa: cross di Botta, colpo di testa di Sforzini e Frattali blocca a terra. Sull’altro fronte ci provano prima Trotta e poi Arini, ma non trovano lo specchio della porta.

Aglietti rinforza il centrocampo per difendere il pareggio: dentro Staiti al posto di Costa Ferreira. La difesa chiavarese resiste ai ripetuti cross dei padroni di casa.

Esaurite le sostituzioni, le due squadre cercano gli ultimi affondi. Al 40° Bittante fa partire un destro potente ma impreciso. Sulla fascia sinistra Iacoponi prova ad avanzare, Arini lo contrasta. L’Avellino conquista il decimo calcio d’angolo, ma non riesce a farlo fruttare. Nel terzo dei cinque minuti di recupero l’Entella crea una grossa occasione: Staiti trova spazio per il tiro e calcia a botta sicura, Frattali risponde. L’incontro termina 1 a 1.

A cinque giornate dal termine la situazione dei chiavaresi migliora leggermente: Brescia e Varese paiono ormai spacciate; il Cittadella, che non è riucito ad avere la meglio sulle rondinelle, occupa la terzultima posizione. Il Crotone, oggi sconfitto, giocherebbe lo spareggio playout. L’Entella è solamente un punto sopra, appaiata a Pro Vercelli e Latina che hanno pareggiato nello scontro diretto. Martedì 28 aprile al “Comunale” di Chiavari arriverà il Varese: la vittoria è d’obbligo, per continuare a sperare nella permanenza in Serie B.

Il tabellino:
Avellino – Virtus Entella 1 – 1 (p.t. 1-0)
Avellino (4-3-1-2): Frattali; Bittante, Ely, Chiosa, Pisacane; Kone (s.t. 39° Comi), Arini, Zito (s.t. 21° D’Angelo); Sbaffo; Trotta, Mokulu Tembe (s.t. 8° Castaldo). All. Rastelli.
A disposizione: Gomis, Fabbro, Visconti, Vergara, Angeli, Almici.
Virtus Entella (4-3-3): Paroni; Iacoponi, Russo, Ligi, Belli; Volpe, Battocchio (s.t. 18° Botta), Costa Ferreira (s.t. 31° Staiti); Cutolo (s.t. 39° Mazzarani), Sforzini, Masucci. All. Aglietti.
A disposizione: Coser, Cecchini, Di Tacchio, Troiano, Cesar, Lanini.
Arbitro: Saia (Palermo). Assistenti: Bolano (Livorno) e D’Apice (Parma). Quarto uomo: Mastrodonato (Molfetta).
Reti: p.t. 26° Pisacane (A); s.t. 23° Cutolo (E).
Ammonizioni: p.t. 22° Mokulu Tembe (A), 44° Zito (A), 45° Masucci (E); s.t. 3° Arini (A), 36° Volpe (E), 48° Castaldo (A).
Recupero: 1′, 5′.