Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Santa Margherita, ecco i criteri per il bando del servizio mensa scolastica

Santa Margherita Ligure. La giunta comunale ha deliberato i criteri per il bando d’assegnazione del servizio mensa scolastica/pasti a domicilio/pasti centro diurno/ servizio nido – per un’utenza che va dai 3 mesi di età in su – la cui scadenza è prevista il 30 giugno 2015.

Su indicazione degli assessori Emanuele Cozzio e Beatrice Tassara sono stati individuati i criteri su cui tale bando dovrà essere redatto dagli uffici comunali:

– Il servizio avrà una durata di cinque anni anche per bloccare il prezzo scongiurando aumenti ai cittadini.

– La spesa complessiva per i cinque anni per il Comune non dovrà superare i 2 milioni 211 mila euro lordi.

– È stato inserito un prezzo soglia sotto al quale il Comune non accetterà offerte per mantenere la qualità del servizio (infatti circa il 70% del punteggio verrà attribuito sulla qualità del servizio offerto).

– Sono previste una serie di disposizioni concordate con un nutrizionista affinché nell’offerta sia presente: filiera carni certificata; prodotti biologici; prodotti a km zero.

– Mantenimento della commissione mensa.

– Saranno previsti punteggi aggiuntivi per quelle offerte che faranno riferimento a fornitori locali.

“Il bando per l’affidamento dei servizi della mensa si prefigge l’obiettivo di porre al centro la qualità – spiegano gli assessori Tassara e Cozzio – Abbiamo aggiunto, ed è questa la novità, il punto relativo ai fornitori locali sia per aiutare il tessuto economico del territorio sia perché crediamo nella qualità dei nostri prodotti. Non ci dobbiamo dimenticare che stiamo parlando dei nostri bambini e dei nostri anziani”.

Attualmente il servizio è gestito dal gruppo Sodexo.