Allarme crisi

Sampierdarena, a giugno chiude Saturn: 50 posti di lavoro a rischio

Trecento esuberi in tutta Italia. I sindacati: "Le istituzioni si facciano sentire"

cronaca

Genova. Un’altra doccia fredda per Genova. Ieri in un incontro nazionale la società Mediamarket spa, proprietaria delle insegne Saturn e Mediaworld, ha annunciato la chiusura di sette punti vendita tra cui quello di Sampierdarena che occupa attualmente 50dipendenti.

“L’azienda fino ad oggi ha cercato in tutti i modi di sottrarsi alle relazioni sindacali – denuncia Aurelia Buzzo, segreteria Filcams Cgil – in quando dalla scorsa estate chiedevamo un incontro, preoccupati dal fatto che il negozio di Genova era rimasto l’unico a insegna Saturn senza essere trasformato in insegna Mediaworld e avevamo capito che c’era qualcosa non andava. Siamo stati ignorati. Dieci giorni fa ci eravamo visti a Bologna in un incontro nazionale e ci era stato annunciato che c’erano problemi ma non immaginavamo si trattasse di 300 esuberi a livello nazionale”.

Nella vertenza i sindacati sono intenzionati a coinvolgere anche le istituzioni locali perché questi posti di lavoro sono un patrimonio per la città”

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.