Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rossoblù poco concreti: Genoa-Udinese finisce 1-1 risultati

Un pareggio con qualche rammarico quello tra Genoa e Udinese

Genova. Un pareggio con qualche rammarico quello tra Genoa e Udinese. La squadra di Gasperini era passata in vantaggio con un gol di De Maio, ma si è fatta raggiungere nel secondo tempo da Thereau. Finisce 1-1, con il Genoa poco concreto, che ha reclamato un calcio di rigore su Borriello, che ha fatto vedere un buon calcio, ma termina la prova sotto i fischi, ingenerosi, dei 17 mila arrivati al Ferraris alla vigilia di Pasqua e che si aspettavano una vittoria per sperare ancora nell’Europa.

Con Perin infortunato e Bertolacci squalificato, Gasperini si affida a Borriello dal primo minuto, coadiuvato dal rientrante Falque e da Perotti. Esordio dal primo minuto anche per Costa. Stramaccioni schiera a sorpresa Perica, classe 1995, al posto di Di Natale.

Prima occasione per l’Udinese al 1′: De Maio si addormenta, Perica gli ruba palla e lo scavalca, trovandosi a tu per tu con Lamanna che esce bene e chiude lo specchio della porta, salvando il risultato. Il Genoa sembra svegliarsi al 7′ quando sulla fascia destra Falque di tacco serve Roncaglia, che crossa in mezzo, troppo lungo per Borriello.

È il 10′ quando Heurtaux atterra Perotti al limite dell’area, fornendo una possibile occasione su calcio piazzato, proprio l’argentino si incarica della battuta, che tocca la parte superiore della traversa e va sul fondo.

Quando il Genoa penetra centralmente fa male e l’Udinese è costretto sistematicamente al fallo. Succede al 18′ con Edenilson atterrato da Pinzi, ammonito nell’occasione. Il calcio piazzato battuto da Costa è ben angolato e viene salvato in extremis da Karnezis (19′). È il preludio del gol del Genoa: sugli sviluppi è proprio Tino Costa a crossare e De Maio sfrutta una dormita dei difensori avversari, insaccando il pallone alle spalle di Karnezis.

L’Udinese non ci sta e si porta subito in avanti, con Widmar che salta Bergdich, ma Lamanna respinge il tiro, l’accorrente Perica non arriva in tempo per ribadire a rete.

Gli ospiti guadagnano un calcio d’angolo al 30′ e con Heurtaux di testa provano a impensierire Lamanna, che è ben piazzato e blocca senza troppi problemi.

La partita ora è meno intensa, ma al 34′ Edenilson sfrutta un bel movimento di Borriello e lo mette davanti alla porta, l’attaccante napoletano ci prova di destro, Heurtaux devia in angolo.

L’Udinese prova a dare la scossa al 43′ con una botta di Piris dalla distanza, ma il Genoa è attento. Lo stesso Piris si prende un cartellino giallo per un fallo di mano a terra. Il difensore rischia il rosso perché manda platealmente a quel paese Mazzoleni.

Nel minuto di recupero è il Genoa ad andare vicino al gol, con Perotti, che sfrutta un errore di Piris, ma Heurtaux è bravo a contrastarlo al momento giusto: il pallone rotola di pochissimo a lato.

Secondo tempo che comincia con il Genoa sempre attento e con un tiro dalla distanza di Falque che al 48′ non termina troppo lontano dal palo alla sinistra di Karnezis. Anche Guilherme finisce sul taccuino dei cattivi.

Al 54′ grande azione del Genoa, cambio di gioco straordinario di Borriello per Perotti, che serve Bergdich, il marocchino anziché tirare preferisce appoggiare allo stesso Perotti: il tiro è respinto da Karnezis.

Ancora Genoa al 56′: su calcio d’angolo il colpo di testa di Burdisso è potente ma non preciso quanto basta per il raddoppio.

Heurtaux si fa male e Stramaccioni lo sostituisec con Allan (57′).

Il Genoa reclama un calcio di rigore al 58′: Borriello cade in area di rigore contrastato da Wague, sugli sviluppi Bergdich segna, ma Mazzoleni aveva già fischiato per un fallo dell’attaccante rossoblù che si dispera.

Sul rovesciamento di fronte Perica vede l’inserimento di Kone in area: il greco non riesce a inquadrare lo specchio.

Ancora Genoa al 61′: Karnezis è costretto a mettere in angolo un pallonetto velenoso di Perotti.

Il primo giallo per la squadra di casa arriva al 62′: Tino Costa interviene duro su Gabriel Silva.

I rossoblù peccano di cattiveria sottoporta, l’Udinese ne approfitta e pareggia al 68′: cross dalla destra di Widmer, Thereau è ben piazzato e da due passi insacca.

La reazione del Genoa passa per i piedi di Tino Costa, che dalla distanza costringe Karnezis alla respinta coi pugni (72′). Girandola di sostituzioni tra il 74′ e il 76′: entrano Kucka, Di Natale e Niang rispettivamente per Edenilson, Perica e Borriello.

Genoa vicino al gol all’84’: Niang arriva sul fondo, il cross basso viene intercettato da Piris cheper anticipare Perotti rischia il più classico degli autogol, per sua fortuna il pallone termina sul fondo di pochissimo. Ultima sostituzione per il Genoa all’86’: fuori Falque dentro Lestienne, ma la partita ha già scritto la sua storia. Il Genoa sale a 38 punti e ora attende il Cagliari in casa sabato prossimo alle 18.

Genoa-Udinese 1-1

Reti: 19′ De Maio; 68′ Thereau

Genoa: Lamanna, Roncaglia, Burdisso, De Maio, Edenilson (74′ Kucka), Rincon, Costa, Bergdich, Falque (86′ Lestienne), Borriello (76′ Niang), Perotti.

A disposizione: Sommariva, Prisco, Tambè, Izzo, Marchese, Lestienne, Pavoletti, Mandragora, Laxalt.

Allenatore: Gasperini.

Udinese: Karnezis, Piris, Wague, Heurtaux (57′ Allan), Gabriel Silva, Widmer, Pinzi, Guilherme, Perica (74′ Di Natale), Kone (69′ Badu), Thereau.

A disposizione: Scuffet, Meret, Badu, Fernandes, Zapata, Bubnjic, Hallberg, Pasquale, Geijo, Aguirre.

Allenatore: Stramaccioni.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.

Ammoniti: Tino Costa, Rincon (G) Pinzi, Piris, Guilherme (U)

Spettatori: 1.615 paganti, incasso 32.382. Abbonati 16.502, quota gara 170.781.