Formazione

Riqualificazione del paesaggio, workshop al Marsano

Sant'Ilario

Genova. “La riqualificazione del paesaggio di Sant’Ilario e la valorizzazione dei beni culturali presenti attraverso e verso la formazione dei giovani” è il titolo del workshop in programma il 16 aprile dalle 14,30 alle 18 proprio al Marsano. Presenti il sindaco di Genova Marco Doria, Manuela Salvitti della direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Liguria, Francesca Mazzino e Marco Devecchi, docenti del corso interateneo di Progettazione delle aree verdi e del paesaggio, Carlo Bilanci, avvocato amministrativista, Marina Larcher e Cristina Vallenzona, architette, Angela Comenale Pinto, docente dell’Istituto Marsano.

Paesaggio e beni culturali rappresentano elemento fondante della formazione, ma nello stesso tempo è attraverso la formazione che è possibile promuovere la loro riqualificazione: “Ogni parte si impegna a promuovere: …degli insegnamenti scolastici …che trattino, nell’ambito delle rispettive discipline, dei valori connessi con il paesaggio e delle questioni riguardanti la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione” (Convenzione europea del Paesaggio, articolo 6).

Come sottolinea la dirigente dell’Istituto Marsano Gaetana Anna Feniello, “L’Istituto rappresenta la sede ideale per questo momento di incontro, proprio perché il paesaggio in cui è inserito è portatore di valori estetici, identitari, culturali per poter costituire ‘istituto pedagogico’ finalizzato alla formazione dei giovani, verso una cittadinanza attiva e a un futuro professionale”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.