Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Playoff per il quinti posto, Bogliasco-Savona. Giacomo Boero: “Vincerà chi ha più fame”

Bogliasco. Rari Nantes Bogliasco avanti nel campionato di Serie A1. Si continua a fare sul serio; a questo giro in palio dal quinto all’ottavo posto.

Tre partite, al meglio delle due. Si comincia domani, mercoledì 29 aprile, avversaria la Carisa Savona. Appuntamento alla “Vassallo” alle ore 19,30, arbitri Luca Bianco e Colombo.

C’è chi le due partite precedenti, quelle dei quarti, le ha vissute da spettatore, è Giacomo Boero, fermato dai postumi di un incidente in moto, fortunatamente non grave.

Come stai? “Meglio, grazie, niente di grave, solo il contraccolpo”.

Cosa hai visto dalla tribuna? “Mercoledì una bellissima partita, i miei compagni che non si sono lasciati mettere sotto dai campioni d’Italia. Invece sabato un calo naturale: il Recco ha fatto il Recco. Noi però siamo riusciti ad esprimere quello su cui abbiamo lavorato per un anno intero. Si è vista la nostra crescita, di gioco, di schemi, di amalgama, di singoli”.

La posta in palio, adesso, è arraffabile. C’è Bogliasco-Savona. “Sono come noi, giovani e senatori. Vincerà chi ha più fame e chi riuscirà a non subire la pressione del risultato a tutti i costi. Mente libera per esprimersi al meglio”.

Chi ha più fame? “Noi ne abbiamo tantissima ma non dobbiamo nasconderci. Con loro siamo in parità, una vittoria a testa, partiamo dallo stesso punto”.

L’eterno confronto tra due scuole, ponente e levante, anche se Bettini e Angelini sono stati compagni di squadra e sono amici. “Stesso percorso e medesima idea di pallanuoto. Ruoli e culture differenti. Savona molto fisico e di movimento come lo era Alberto, Bogliasco tattico e atletico come lo era Daniele che ci ha fatto diventare tutti atleti, con un’attenzione particolare alla difesa”.

Che partita si dovrà impostare? “Bisogna metterli sotto dal primo minuto senza dare loro la possibilità di pensare, parlare chiaro da subito”.

La “Vassallo” è vasca ancora più difficile per lo straordinario tifo che vi sostiene, ma mercoledì è anche campionato di calcio, sembra impossibile che non si riesca ad evitare le coincidenze. “Speriamo che la scelta cada su Bogliasco e la pallanuoto. E una partita come quella di mercoledì, storicamente porta tanti spettatori”.

Osservati speciali? “Il solito Fiorentini ed il giovane Damonte, i principali autori del campionato del Savona”.

Chi vincerà lo scudetto? “Finale Brescia-Recco e se la squadra di Bovo giocherà come è in grado di fare sarà sudatissima”.