Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piazza Dante, non lo fa entrare al laser-game e lui lo accoltella alla gola con un coccio di bottiglia

Arrestato per tentato omicidio un marocchino di 26 anni. Il proprietario non è in pericolo di vita

Più informazioni su

Genova. Ha accoltellato alla gola con un coccio di bottiglia il titolare del laser-game “Q-Zar” di piazza Dante
a Genova poco dopo la chiusura del locale. Per questo un marocchino di 26 anni è stato arrestato per tentato omicidio. E’ successo intorno alle 3 e 4 di questa notte. Secondo quanto appreso il proprietario, un albanese di 33 anni, si era rifiutato poco prima di far entrare il marocchino nel suo locale perché visibilmente ubiraco.

Così il 26 enne ha atteso l’orario di chiusura, ha fermato il proprietario con la scusa di chiedergli una sigaretta e poi lo ha colpito due volte con un coccio di vetro. Ne è nata una colluttazione. Nel frattempo il titolare vedendo passare una volante, ha attirato l’attenzione degli agenti che hanno arrestato il giovane per tentato omicidio. Il commerciante è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Galliera.

I medici lo hanno ricoverato in osservazione anche se non e’ in pericolo di vita. Dovrebbe guarire in una decina di giorni