Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Mille volte alla Diaz”, dopo la frase choc nasce pagina Facebook: “Tortosa fuori dalla polizia”

"E' accettabile che in un paese democratico il corpo di polizia antisommossa si comporti come una squadraccia fascista?"

Più informazioni su

Genova. Più di 8 mila mi piace in pochissime ore. L’indignazione di Facebook contro il poliziotto che sul suo profilo ha scritto “Io sono uno degli 80 del VII Nucleo. Io ero quella notte alla Diaz. Io ci rientrerei mille volte” si manifesta con una pagina che chiede il suo allontanamento.

Si chiama appunto “Fabio Tortosa fuori dalle forze dell’ordine”. “L’obiettivo – spiegano i creatori – è far vedere che “ci siamo” in quanto cittadini e che non siamo più disposti ad accettare dichiarazioni di apologia di fascismo e condotte indegne di un paese che vuol chiamarsi democratico da parte delle forze dell’ordine. Vogliamo “fare la conta”. Se avremo i numeri promuoveremo una petizione per chiedere che Tortosa non faccia più parte della Polizia di Stato, sperando che questo costituisca un utile precedente”.

Mentre i consensi aumentano di minuto in minuto, sulla pagina ci si chiede se “è accettabile che in un paese democratico il corpo di polizia antisommossa si comporti come una squadraccia fascista?”.

Intanto Giuliano Giuliani, padre di Carlo Giuliani, il ragazzo ucciso durante i disordini del G8, ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella se non ritenga di dover “chiedere scusa a Carlo in nome dello Stato” per le “offese insopportabili” rivolte a suo figlio da un agente di polizia.