Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercatino in corso Quadrio, sale la tensione con i residenti. Gli ambulanti: “Serve tavolo con Tursi” foto

Polizia municipale costretta a chiudere la corsia del bus per evitare incidenti stradali

Genova. Sale la tensione tra i residenti e i commercianti della zona di Sarzano e gli ambulanti del mercatino abusivo che da ieri si sono spostati ‘spontaneamente’ da via Turati in corso Quadrio in un’area fino a una settimana fa chiusa da un quartiere.

cronaca

Questa mattina, già sul presto, gli ambulanti hanno cominciato ad occupare tutta la zona, in parte fra le auto parcheggiate, poi si sono allungati sul marciapiede fino al benzinaio costringendo diverse pattuglie dei vigili urbani e della polizia a chiudere la corsia riservata ai bus per evitare che qualcuno potesse essere investito.

La tensione con i residenti è alta. Ieri dalle abitazioni sovrastanti l’area sono volate sugli ambulanti diverse bottiglie. Oggi, per contro, i residenti hanno denunciato di essere stati minacciati. “La situazione è sempre più complessa – dice Antonella Davita, presidente del Civ Sarzano-Sant’Agostino – e la responsabilità è tutta della politica e degli assessori assenti dalla Fiorini a Piazza allo stesso sindaco Doria. Spero che le minacce che abbiamo subito non abbiamo conseguenze, ma il punto è che i responsabili sono i politici”.

“Nessuno vi ha minacciato – replica Hiba Youssef, portavoce degli ambulanti – queste persone vogliono semplicemente vendere qualcosa per poter pagare l’affitto o il costo del rinnovo del permesso di soggiorno”. La scelta del luogo? “Meglio qui vicino alla metropolitana che in mezzo ai turisti, ma la cosa più importante sarebbe ora poterci sedere a un tavolo con i rappresentanti del Comune per trovare una soluzione”.