Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercatino di via Turati e parcheggiatori abusivi, l’opposizione insorge: “Cittadini e commercianti esasperati” foto

L'opposizione municipale chiede di mettere in sicurezza tutta la zona del Porto Antico e gli immediati dintorni

Genova. “Non è possibile andare avanti così”. L’opposizione del Municipio Centro Est (Pdl, Lega, Lista Cittadini Centro Est e lista Civica Musso) si mobilita contro la grave situazione dell’abusivismo e del degrado di via Turati ed esprime preoccupazione per la mancanza di azioni concrete.

Ecco perché ha presentato un’interrogazione a risposta immediata, che spera venga discussa in apertura della prossima seduta del consiglio municipale.

“Da almeno un decennio nell’area del Porto Antico, a pochi passi da una delle attrazioni più importanti d’Europa come è l’Acquario di Genova, quotidianamente, sotto gli occhi di tutti, l’illegalità e l’abusivismo sembrano regnare incontrastati – spiegano i consiglieri – Il presidente Leoncini non si è mai fatto portavoce sugli sviluppi di questa vicenda e da parte del sindaco Doria non c’è mai stata una presa di posizione, non un intervento rigoroso a ripristino della legalità, alla cessazione del degrado e delle disparità, che viene interpretato dagli ambulanti abusivi come un invito al proseguo, ignorando le più basilari norme di igiene, di civiltà e decenza, nonché fiscali, a discapito di tutti i commercianti regolari impegnati quotidianamente a rispetto delle stesse”.

Poi un altro problema. “Recentemente sembra emergere una volontà condivisa, sia a livello comunale che municipale, di ‘risolvere’ la questione, con uno spostamento del mercato abusivo da via Turati in tre possibili zone, ovvero nella parte retrostante all’edificio della Capitaneria di Porto, oppure negli spazi delle Mura della Marina e infine in corso Quadrio – proseguono – questo non può bastare per risolvere la questione”.

Per Orsola Latona, Andrea Grasso, Claudia Carrero, Alessandro Costa, Paolo Bianchini, Carlotta Frisione, Tomaso Giaretti ed Elio Salterinila, servono interventi definitivi.

Al momento sono stati eseguiti solo sequestri ‘spot’ completamente inutili – concludono – cittadini e commercianti sono molto preoccupati e inoltre tutto questo rappresenta un pesante e pessimo biglietto da visita per i turisti, costretti anche a subire il taglieggiamento da parte di parcheggiatori improvvisati”.

La richiesta, quindi, è quella di mettere quanto prima in sicurezza tutta la zona del Porto Antico e gli immediati dintorni.