#regionali2015

L’assemblea di Altra Europa con Tsipras dà ragione ad Altra Liguria: bocciata la proposta di appoggio a Pastorino

cronaca
Foto d'archivio

Liguria. L’assemblea nazionale di Altra Europa con Tsipras, che si è tenuta nel fine settimana a Roma, ha messo in minoranza la posizione di Marco Revelli e del COT (Comitato Operativo Transitorio) sulla Liguria, che prevedeva l’appoggio alla candidatura di Luca Pastorino a Presidente della Regione Liguria.

“Pertanto il Progetto Altra Liguria che aveva anticipato la sua posizione di restare fuori dall’area di centrosinistra, rappresentata dalle liste che sostengono sia Raffaella Paita che Luca Pastorino, trova ora nell’Altra Europa con Tsipras il sostegno politico ed etico che ha finora sempre perseguito”, si legge in una nota.

“Per noi del Progetto l’Altra Liguria si fa più forte l’impegno che aveva animato l’adesione allo spirito politico iniziale de L’Altra Europa con Tsipras: la partecipazione orizzontale e l’attenzione ai processi sociali, anziché sugli schieramenti partitici, per cui in accordo con la formazione di ‘Altre’ Regioni, tra cui L’Altro Veneto, l’Altra Calabria, L’Altra Toscana, l’Altra Emilia Romagna, l’Altra Sardegna, ‘ hanno deciso di affrontare le elezioni regionali con slogan come “basta cemento, basta tangenti”, chiedendo che la politica ritrovi un rapporto con l’etica del bene comune e sappia mettere al primo posto la solidarietà, l’accoglienza, le persone. La politica vera dell’Altra Europa, per noi, si fa lì”, termina la nota.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.