Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ladri armati di spray urticante, raffica di furti: a Lavagna spunta l’ipotesi ronde

I cittadini parlano di organizzare una riunione per stilare un piano di sorveglianza

Lavagna. Raffica di furti a Lavagna nelle ultime settimane. L’ultimo in ordine di tempo è quello accaduto in via degli Ulivi, dove un uomo ha sorpreso il ladro che stava rubando alcuni macchinari per l’edilizia custoditi all’interno del proprio magazzino.

Dopo una breve colluttazione tra i due, il malvivente ha spruzzato negli occhi del malcapitato uno spray urticante al peperoncino, dandosi alla fuga. La vittima è stata trasportata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale San Martino per accertamenti e sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Sestri Levante.

Nella stessa notte, secondo quanto segnalato da alcuni cittadini sulla pagina Facebook “Mugugni del Comune di Lavagna”, sarebbero stati spaccati anche i vetri di una macchina parcheggiata lì nelle vicinanze, ma le segnalazioni sono diverse, come la rabbia dei residenti.

“Bisogna fare qualcosa – si legge – il perbenismo è finito”. Qualcuno parla anche di organizzare una “riunione per stilare un piano di sorveglianza (non armata) nelle zone collinari su base volontaria”. Nasce quindi l’ipotesi delle ronde anche a Lavagna? Per il momento sono solo idee embrionali, ma trapela evidente l’esasperazione e non solo di chi abita in collina.

“Il problema non è limitato alle zone collinari, ma diffuso in tutta Lavagna, soprattutto nelle zone limitrofe al centro – si legge infine – d’accordo per le ronde ma non armate, organizzate, in contatto con forze dell’ordine. La misura ha raggiunto il colmo, Ora basta!”.