Via all'interrogatorio

Indagata per l’alluvione, Raffaella Paita in Procura: “Sono tranquilla, risponderò a tutte le domande”

Genova. E’ arrivata in Procura insieme al suo avvocato Andrea Corradino e al suo portavoce Simone Regazzoni Raffaella Paita, indagata dalla procura di Genova per omicidio colposo e disastro colposo per l’alluvione del 9 ottobre scorso nella sua qualità di assessore regionale alla Protezione civile.

“Sono tranquilla e risponderò a tutte le domande” ha detto la candidata alla presidenza della Regione Liguria. “Io non potevo dare l’allerta e la mia difesa si baserà proprio sul dire la verità: non avevo questo potere” ha ripetuto entrando a palazzo di Giustizia. L’interrogatorio di Paita davanti ai pubblici ministeri Gabriella Dotto e Patrizia Ciccarese è cominciato puntuale alle 14.30 e potrebbe durare diverse ore.

leggi anche
Alluvione, Raffaella Paita in tribunale
Processo
Alluvione Genova, Procura chiede 2 anni e 8 mesi per Raffaella Paita

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.