Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Silp: “Assurdo che la politica utilizzi le inefficienze istituzionali come campagna elettorale”

Genova. “Apprendiamo con preoccupazione che durante la campagna elettorale per le elezioni regionali vengano cavalcate da certi ‘candidati’, che non si sono mai sognati di seguire le vere problematiche della categoria, le condizioni di lavoro di chi garantisce la sicurezza dei genovesi. L’inaccettabile scelta del Questore, evidentemente avallata dal dirigente del commissariato centro, di accettare il diktat imposto dal Comune di Genova di impedire l’accesso alle auto all’interno del varco ZTL di un numero limitato di lavoratori del Commissariato Centro che, per ovvie esigenze operative e di sicurezza personale, hanno la necessità di sostare nell’immediatezza del Commissariato Centro di Piazza Matteotti, non può e non deve essere strumentalizzata dalla politica d’assalto”. Lo dichiara Roberto Traverso, segretario provinciale del Silp Cgil.

“Non vogliamo che i cittadini pensino che i poliziotti pretendano dei privilegi rispetto o che trovino scomodo andare a parcheggiare le auto nella Area Blu limitrofa (Il Commissariato ha ottenuto 12 abbonamenti al di fuori del ZTL).
L’esigenza di avere una limitata disponibilità di stalli di fronte al Commissariato è operativa e legata alla sicurezza.
Assurdo che non si tenga conto che gli operatori di Polizia, che svolgono attività continuativa di giorno e di notte, debbano arrivare in qualsiasi orario per ottemperare a disposizioni che spesso vengono imposte dalla Magistratura”.

“Inoltre come si fa a non pensare che spesso si deve lasciare il Commissariato a notte fonda e che non sia “sicuro” avventurarsi da soli nel centro storico per recuperare la propria auto dopo aver proceduto ad attuare misure detentive nei confronti di pregiudicati o indagati?! Ci auguriamo che il questore e il dirigente si ravvedano e
prendano posizione per ottenere l’assegnazione dello spazio delimitato da”tognolini” presente di fronte al Commissariato. Ricordiamo che si tratterebbe di un assegnazione provvisoria in attesa del trasferimento del
Commissariato che a causa della spending review il Ministro Alfano vorrebbe relegare fuori dal Centro Storico, ovvero presso l’ex palazzo INPS di piazza Ortiz”, prosegue.

“A tal proposito, sta continuando la battaglia del SILP e di numerose Associazioni di cittadini per concretizzare il trasferimento presso la ex Scuola Garaventa, offerta gratuitamente dal Sindaco Doria, su input del Presidente del Municipio Leoncini, e che al momento non si è concretizzata per la mancanza di circa 200 mila euro necessari per la ristrutturazione dei due piani interessati al Commissariato. Tra l’altro la soluzione ex Scuola Garaventa, risolverebbe anche la problematica parcheggi, in quanto sarebbe assegnato alla Polizia di Stato uno spazio in Via Turati”, conclude Traverso.