Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ferrero e gli arbitri: “Serve uniformità di giudizio” risultati foto

Genova. “Non accuso mai gli arbitri perché senza di loro non c’è gara, ma quello che chiedo è una maggiore uniformità di giudizio”. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero parla poco nel dopo partita post Sampdoria-Verona. La società sperava in una vittoria, ma prima l’espulsione di Acquah e poi il rigore negato al 90′ hanno influito sul risultato finale.

Mihajlovic evita di puntare troppo il dito contro gli episodi contestati, ma si sofferma sulla gara nel complesso: “Non siamo riusciti a ottenere i tre punti, conserviamo quanto di buono abbiamo fatto e pensiamo alla prossima partita”. Il mister sottolinea che il Verona ha fatto gol al secondo tiro in porta, mentre la Sampdoria là davanti fa fatica: “Come contro il Cesena, è vero che abbiammo difficoltà a fare gol, è un momento così, avevamo occasione per sbloccare la partita ma non ci siamo riusciti. Anche in dieci però siamo riusciti a giocare la nostra partita. Sono soddisfatto della prestazione ma non del risultato”.

La classifica sorride ancora: quinto posto con 51 punti, anche se le inseguitrici si sono avvicinate. Anche De Silvestri guarda il bicchiere mezzo pieno: “Nonostante un po’ di amarezza abbiamo capito che possiamo giocarcela sino alla fine, del resto nessuno regala niente. La Juventus viene a Genova a giocarsi lo scudetto, noi cercheremo di fare un’impresa e guadagnarci l’Europa sul campo”. Il difensore-goleador glissa sull’arbitro ma commenta: “L’espulsione di Acquah è stata forse troppo severa, secondo me il fallo della prima ammonizione non c’era”.