Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Depuratore e diga sull’Entella: per il “no” firmano anche Devoto e Conti

Chiavari/Lavagna. Roberto Devoto e Marco Conti, segretario e consigliere dell’associazione “Progetto Levante”, hanno firmato questa mattina a Chiavari la petizione promossa dal movimento civico “Partecip@ttiva” per opporsi alla realizzazione della “diga Perfigli-Vassallo”, prevista per mitigare il rischio idraulico del fiume Entella, e del depuratore comprensoriale che dovrebbe servire i Comuni di Lavagna, Sestri Levante e i relativi entroterra.

“Condividiamo tutte le perplessità – dichiara Devoto, capogruppo del gruppo consiliare “Per Chiavari” – circa i costi e i benefici di un impianto comprensoriale che coinvolga tutto il Tigullio orientale, da Lavagna fino a Velva. Ad oggi ai nostri Comuni non sono stati neanche forniti i dati tecnici ed economici completi ed esaustivi inerenti la sua realizzazione, ma anzi si è persino vagheggiato su un suo possibile spostamento nell’area della colmata a mare di Chiavari: ipotesi alla quale mi oppongo con la più netta convinzione. Auspico invece che si possa sviluppare un ragionamento, realmente condiviso con le Amministrazioni comunali ma anche con i cittadini, sull’eventuale opportunità di due distinti depuratori, per la valle dell’Entella e per la Val Petronio”.

“La recente alluvione del novembre 2014 – dichiara Conti, capogruppo de “Il Popolo per Sestri” – ha dimostrato che l’attuale difesa spondale offerta dall’argine napoleonico, con un lieve rinforzo, è in grado di contenere la piena del fiume Entella, ed ora si vorrebbero sperperare dieci milioni di soldi pubblici per realizzare un argine ciclopico, che non migliorerà la situazione dal punto di vista della sicurezza e deturperà irrimediabilmente la piana, danneggiando le attività agricole che ancora oggi vi si svolgono. Purtroppo l’opera sta partendo, tra l’indignazione dei cittadini e l’indifferenza, ed anzi la compiacenza di chi avrebbe potuto fermarla: ci auguriamo che l’ultima parola non sia ancora stata scritta “.

L’associazione “Progetto Levante” ricorda inoltre che è tra i promotori dell’incontro pubblico sulle opere previste alla foce del fiume Entella, che si terrà domani sabato 18 aprile alle 10.30 presso la sala Rocca in piazza Cordeviola a Lavagna.