Quantcast
In piazza caricamento

Dall’Austria alla Russia, senza dimenticare i sapori liguri: a Genova sbarca il “Mercato Europeo”

A Genova arriva il “Mercato Europeo”, un grande evento che, in queste giornate primaverili, offrirà al pubblico e a tutti coloro che vorranno visitare la città, l’opportunità di degustare formaggi della Baviera, crauti e wurstel austro-tedeschi, formaggi francesi o cioccolatini belgi, i “British cupcakes” e, inoltre, di fare acquisti particolari di oggettistica “made in England”, di “vintage” russo, di artigianato proveniente dai paesi del Nord e Nord Est europeo come Finlandia e Ungheria.

Organizzato da Ascom, Fiva e Consorzio Colombo, con il sostegno della Camera di Commercio di Genova e del Comune di Genova, aprirà i battenti dal 3 al 6 aprile in piazza Caricamento, scelta che ha come obiettivo di creare un ponte fra il Porto Antico e il cuore pulsante del Centro Storico cittadino: una piazza cosmopolita i cui tratti più esotici avranno le bandiere di Paesi non solo Europei come Ecuador o Thailandia che con le loro produzioni artigiane affiancheranno i pezzi forti dal cuore del Vecchio Continente.

A farla da padrona sarà la gastronomia mitteleuropea, ma il Mercato Europeo non è solo per le buone forchette. Stand di porcellane inglesi, decorazioni di fiori, tessuti e tendaggi e articoli di artigianato da tutte le parti d’Europa. In questo serpentone coloratissimo, non saranno da meno gli operatori italiani. Presenti col meglio del meglio, tra alimentari e non. Grappa veneta e friulana, peperoncini di Calabria, sott’olio e non, ripieni e non, pasticceria siciliana, formaggi sardi, birra artigianale non pastorizzata, gastronomia triestina. Stampe d’epoca, complementi d’arredo, giochi di prestigio e tanto altro. Una kermesse molto attesa e circondata d’entusiasmo, c’è da scommetterci.

Accanto ai banchi europei e nazionali ci saranno i banchi degli operatori liguri con i prodotti tipici classici come la focaccia e la farinata e ovviamente il pesto.