Costa porta in Liguria 23 mila crocieristi per il ponte del primo maggio - Genova 24
L'invasione

Costa porta in Liguria 23 mila crocieristi per il ponte del primo maggio

Costa Diadema

Liguria. Costa Crociere punta sulla Liguria per il ponte del 1 maggio. Ben cinque navi della compagnia genovese, compresa l’ammiraglia Costa diadema (133.019 tonnellate di stazza e 4.947 passeggeri), faranno scalo alla Spezia e Savona, portando un totale di circa 23 mila crocieristi.

Costa diadema sarà alla Spezia il 1 maggio, dalle 9.30 alle 10.30, portando oltre 4.000 crocieristi tra sbarchi, imbarchi e transiti. A Savona arriveranno Costa Deliziosa, Costa Neoriviera e Costa Fortuna il 1 maggio; Costa Diadema il 2 maggio e Costa Fascinosa il giorno successivo. In totale saranno circa 19.000 i crocieristi che passeranno dal Palacrociere di Savona.

Gli ospiti in arrivo in Liguria a bordo delle navi costa provengono da oltre 70 paesi diversi, con prevalenza di italiani, francesi, tedeschi, spagnoli, svizzeri, russi e olandesi. Avranno la possibilità di scoprire alcune delle località più suggestive della Liguria, oltre ai due porti di scalo: Genova, Portofino, Bussana vecchia, Finalborgo, Albissola, Bergeggi, le Cinque terre, Levanto, Framura, Sarzana. Le escursioni organizzate dalla compagnia genovese prevedono anche tour enogastronomici e gite in bicicletta.

Gli scali costa in Liguria e in Italia generano ricadute economiche rilevanti sul territorio. Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Clia (Cruise lines international association), ogni crocierista spende in media 62 euro in ogni porto che visita e 80 euro nei porti di imbarco. L’Italia è il primo Paese in Europa a beneficiare dell’impatto economico dell’industria delle crociere, con una spesa diretta totale da parte delle compagnie pari a 4,57 miliardi di euro nel 2013.