A processo per force blue

Briatore: “Non ho mai dovuto evadere le tasse”

briatore

Genova. “Non ho mai pensato né dovuto evadere le tasse”. Lo ha detto Flavio Briatore in tribunale a Genova al processo per reati fiscali legati al noleggio del megayacht Force Blue sequestrato dalla Guardia di Finanza nel 2010.

“Le società che evadono il fisco sono quelle che vanno male. Non mi sono mai occupato della gestione dello yacht, se ne occupava un’agenzia”.

Briatore, con altri quattro, secondo l’accusa ha simulato un’attività commerciale di noleggio dell’imbarcazione per godere di tariffe agevolate non pagando l’iva per 3,6 milioni”.

Briatore, nel corso di una dichiarazione spontanea ai giudici, ha spiegato che “il mio lavoro è quello di avere l’intuito di fondare delle società che anticipano i desideri dei clienti. Nell’ambito dello yachting volevo fare barche per persone ricche. Le barche a sette stelle
so come farle”.

Riguardo alla vicenda del sequestro del Force Blue, Briatore ha aggiunto: “in quel periodo facevo 700 ore di volo all’anno e non avevo né tempo né voglia di occuparmi delle società
amministrative”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.