Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco-Savona, Bettini: “Dispiace per Alesiani, Matteo non l’ha fatto con volontà”

Angelini: "Insensato il torneo per il quinto posto, meglio guardarsi le semifinali scudetto"

Bogliasco. Al termine della partita tra Bogliasco e Savona non si parla tanto del risultato, comunque importante perché la squadra che si classificherà quinta parteciperà all’Euro Cup, quanto dell’episodio avvenuto a metà del terzo tempo. Nessuna condanna nei confronti di Monari, ma solamente rammarico, da ambo le parti, per il fatto che si è verificato in acqua.

L’allenatore della Rari Nantes Bogliasco, Daniele Bettini, dichiara: “Mi dispiace per Alesiani, ha subito un brutto colpo, sono però convinto che Matteo non l’ha fatto con volontà. Una partita difficile da commentare: finchè siamo stati lucidi ed in partita abbiamo giocato e abbiamo anche tenuto nei quattro minuti di uomo in meno subendo il rigore ed un solo gol. Al rientro dalla brutalità però altra espulsione contro e altra rete. Decisamente difficile da commentare“.

“Mi dispiace – prosegue Bettini – perché i ragazzi ce l’hanno messa tutta, anima e cuore. Che sia un momento di crescita e di esperienza. Prendiamo la parte positiva e andiamo a Savona con la voglia di passare il turno. Noi ci proviamo fino all’ultimo secondo, questo è il nostro dna”.

Alberto Angelini, allenatore della Carisa Savona, afferma: “Partita brutta e nervosa: la posta in palio è impalpabile. Questo torneo, dal quinto all’ottavo posto è talmente insensato che esiste solo nella pallanuoto. La regular season deve servire a qualcosa ed i playoff esistono per il primo posto, al massimo per la medaglia di bronzo, anche se ha poco senso. Quindi vengono fuori queste partite con attenzione da parte dei giocatori intermittente, il nervosismo prende il sopravvento, i ragazzi giovani si scontrano con il testosterone e si rovina una partita”.

Gli arbitri l’hanno gestita meglio quando si è innervosita – continua Angelini – ma rimango da dove siamo partiti: queste partite non devono esistere. Il Bogliasco ha fatto un buon campionato, il Savona anche. Invece ci rivediamo martedì alla ‘Zanelli’ ed eventualmente anche mercoledì. E’ uno stillicidio. E’ importante che i ragazzi si diano una calmata, Alesiani si è fatto male, l’altro ragazzo deve essere scusato e non crocifisso. Lo ripeto: era meglio guardarsi le partite di semifinale scudetto a casa“.