Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Amt, Sel: “Sindaco Doria convochi sindacati, tutelate anche i lavoratori degli appalti”

Più informazioni su

Genova. Ci preoccupa molto la situazione che si sta delineando con l’accordo separato che Amt ha condiviso con un solo sindacato, dal momento che le altre organizzazioni sindacali lo ritenevano non soddisfacente.

Vale la pena sottolineare che la divergenza tra le organizzazioni coinvolte riguarda la proposta di un’organizzazione del lavoro che taglia fuori tutta una parte di lavoratori dei quali ci si dimentica spesso, cioè di chi è impiegato nelle ditte appaltatrici.

I lavoratori di Servizi e Sistemi, nel caso particolare, sono quelli che già dal 2013 per salvaguardare i conti dell’azienda appaltante e insieme i propri posti di lavoro, avevano accettato di sottoscrivere un contratto di solidarietà di cui solo adesso vedono arrivare le quote pertinenti l’Inps e la ditta stessa.

Più di una settimana fa, le oo.ss che non condividono i termini dell’accordo avevano richiesto con forza un incontro unitario: richiesta alla quale finora non è stato dato alcun riscontro. L’apparente posizione presa dal Comune di delegare nei fatti esclusivamente all’azienda la gestione della contrattazione ci sembra ugualmente preoccupante. Si auspicherebbe che l’atteggiamento di una giunta di sinistra e con le caratteristiche di quella del sindaco Doria, si ponesse quale obiettivo necessario quello della più ampia concertazione delle decisioni, soprattutto di quelle più difficili e problematiche. Il fatto poi che siano coinvolti i lavoratori delle ditte appaltanti non esclude l’amministrazione dallo svolgere un ruolo di controllo necessario, come la vicenda di un’altra ditta appaltatrice, la Switch per Amiu, dimostra benissimo. La mancata risposta alla richiesta delle oo.ss di indire un incontro unitario costituisce un brutto segnale dato da questa giunta ai lavoratori, e non solo quelli direttamente interessati.

Per questo motivo Sel fa propria la richiesta già avanzata dalle oo.ss e chiede un incontro urgente al sindaco Doria e all’assessore Dagnino per chiarire la situazione dei lavoratori interessati, compresi quelli delle ditte appaltanti.

Massimiliano Milone, coordinatore Sel Genova e Mario Pesce, responsabile lavoro per la segreteria genovese