Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasta, gli abitanti non si arrendono: una lotteria di Pasqua per ricostruire lo storico ponte foto

Dopo il crollo causato dall'alluvione del 9 ottobre

Più informazioni su

Trasta. Non si sono arresi gli abitanti di Trasta in Valpocevera dopo il crollo, durante l’alluvione del 9 ottobre, dello storico ponte sul rio Ciliegio che collegava attraverso una creuza nei boschi l’abitato di Trasta a quello di Murta.

Si sono rivolti alla sovrintendenza delle Belle Arti, al Municipio, al Comune. Difficile pensare che il ponte (che pare essere del 1600) possa tornare com’era. La soluzione individuata sarebbe quella di realizzare una passerella artigianale che possa inglobare anche ciò che resta dell’antico ponte: “Un ingegnere di Murta – racconta Lucia Conti del comitato QuellicheaTrasta Cistannobene – ci ha preparato due progetti, uno in ferro e uno in legno. Ma il problema è che i soldi non ci sono. Stiamo cercando uno sponsor, e nel frattempo abbiamo aperto un conto con Banca Etica per le donazioni”.

Proprio per cominciare a raccogliere un po’ di fondi è nata l’idea della lotteria di Pasqua. Un euro a biglietto con in palio un tablet, dolci e uova di Pasqua e soprattutto la sensazione di contribuire alla ricostruzione di quello che era un po’ il simbolo del quartiere, oggi martoriato dai cantieri del Terzo valico.

Chi fosse interessato può contattare la pagina Facebook QuellicheaTrasta cistannobene, o acquistare i biglietti direttamente presso il ferramenta San Francesco di Bolzaneto o il bar Mascalzone Latino di Trasta. L’estrazione sarà il prossimo 29 marzo.

Inoltre il botanico Giorgio Bassoli, che già aveva supportato il comitato nella pulizia della creuza, si è offerto di fare un laboratorio per bambini sulle tracce degli animali e il ricavato sarà donato per la ricostruzione del ponte.