Quantcast
Pontedecimo

Terzo Valico ed espropri, Bruno (Fds): “Comune e Municipio se ne lavano le mani”

Genova. “La Presidente del Municipio Valpolcevera Iole Murruni risponde in maniera reticente e burocratica al consigliere Davide Ghiglione, che chiedeva informazioni su controverse dichiarazioni del Cociv (18 febbraio)”.

Lo denuncia il capogruppo di Fds in consiglio comunale, Antonio Bruno, che riporta quanto scritto dalla presidente: “L’immissione in possesso, effettuata in Zona Pontedecimo via Coni Zugna 1, è legittima in quanto esperita secondo quanto previsto dal Testo Unico Espropri DPR 327/20011 e s.m.i. e si è conclusa con successo”.

“Questa la risposta, nonostante tale evento non si sia mai realizzato e gli incaricati del Cociv non si siano avvicinati al terreno in questione – dichiara Bruno – La Presidente si limita a riportare le dichiarazioni di Paolo Arvigo, Responsabile Espropri dell’area tecnica – direzione Urbanistica SUE Grandi Progetti, che avrebbe dichiarato (stento a crederlo) di non essere a conoscenza delle modalità operative adottate, perché trattasi di attività autonoma del Cociv nell’ambito della procedura espropriativa adottata”.

Per Bruno c’è solo una cosa chiara. “In poche parole, fuori dal bizantinismo burocratico, il Comune di Genova e il municipio Valpolcevera hanno abdicato totalmente alla tutela di cittadini e territorio di fronte al contestato e chiaccherato (e indagato) collegamento Fegino-Tortona (opera da oltre 6 miliardi di euro) – conclude – In attesa di riuscire a costruire un’alternativa di governo che cancelli opere insensate e devastanti, mi limito a indignarmi e di chiedere a chi cerca di rimanere umano di fare altrettanto”.