Quantcast
Cronaca

Targa Ugo Venturini, Ghisolfo (Anci): “Gesto vile e ignorante”

Genova. Anche Marco Ghisolfo, componente del Coordinamento Regionale di ANCI Giovane Liguria e Commissario Regionale di Studenti per le Libertà Liguria, si esprime sulla distruzione delle targhe in memoria di Ugo Venturini.

“Ho appreso con stupore dai mass media la notizia che il collettivo Re UP rivendicherebbe sulla sua pagina Facebook la paternità della devastazione delle targhe intitolate a Venturini nel corso della manifestazione del 7 Marzo a Genova. Questo è senza alcun dubbio un gesto vile e totalmente ignorante, da condannare senza se e senza ma. Manifestare è un diritto che deve essere sempre garantito, ma non può essere una scusante per giustificare azioni di questo genere compiute da presunti “censori della Democrazia” che pensano di poter agire nella totale impunità”.

“Non mi risulterebbe sia stata presa alcuna posizione di disapprovazione da parte dell’Amministrazione Comunale o della Regione e sinceramente ciò mi fa alquanto riflettere su quanto in Italia la Democrazia o il rispetto reciproco devono ancora essere realmente conquistati”.

Conclude Ghisolfo: “Ho avuto modo di scrivere al Rettore dell’Università degli Studi di Genova, visto che l’Ateneo concede anche al Re UP l’uso di una sua aula, l’invito perché venga espressa dalla massima Istituzione Accademica genovese il proprio biasimo per questi atti di devastazione e ignoranza incompatibili con i Principi stessi che guidano l’Università.”.