Quantcast
L'intimidazione

Santa Margherita, imprenditore edile riceve 3 proiettili in una busta

Santa Margherita. Fabrizio Martin, un imprenditore edile di Santa Margherita, coordinatore del movimento “Nocassaedile” ha denunciato alla Digos della questura di Genova e ai carabinieri di aver ricevuto nel suo ufficio una busta con tre proiettili calibro 22.

“Non è la prima volta che succede – ha detto Martin – altre due buste simili erano state recapitate a due ex membri del movimento, che sta cercando inutilmente, per ora, di veder chiaro all’interno delle casse edili nazionali, che hanno un giro d’affari di circa 4 miliardi di euro”.

Una vicenda che non ha lasciato indifferenti i cittadini della zona, tanto che arrivano i primi messaggi di solidarietà. “A prescindere dalle motivazioni, sulle quali sono gli inquirenti ad indagare, ci sono gesti che fanno rabbrividire, sempre. Quando poi succedono, all’interno del territorio in cui viviamo devono farci fermare a riflettere maggiormente – si legge in una nota del Circolo della Pulce di Rapallo – Per chi crede fortemente nella libertà di opinione, nel giusto diritto di portare avanti battaglie democratiche,indipendentemente da quali siano gli schieramenti e le posizioni politiche di riferimento, leggere che un imprenditore di Santa Margherita, che per noi è anche un amico, riceve una busta con tre proiettili, è raggelante. Esprimiamo la nostra solidarietà a Fabrizio Martin, nella speranza che le indagini in corso, possano chiarire al più presto le responsabilità e le motivazioni e che magari queste, siano legate ad un gesto sconsiderato che sarebbe comunque una vile intimidazione anonima e non ad un disegno organizzato per imbavagliare quella libertà per cui i nostri padri hanno dato la vita, su cui si fonda la nostra società e che noi difenderemo sempre”.