Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto: un Bogliasco senza Frassinetti viene sconfitto 8 a 10 dall’Imperia risultati

Il quarto posto in classifica in bilico tra le biancoazzurre e il Rapallo

Bogliasco. Il Bogliasco torna alla “Vassallo”, reduce dall’importante esperienza in final four di Coppa Italia, e deve rinunciare a Teresa Frassinetti ferma per un infortunio; in forte dubbio anche il suo impiego in Nazionale in World League.

Penultimo impegno in campionato, almeno per ciò che riguarda la stagione regolare. Arriva l’Imperia, le campionesse d’Italia in carica, avversarie nella finale per il bronzo a Messina, reduci a loro volta del ritorno di Champions League a Barcellona.

Partite. Ritmo alto, da subito, quasi tre minuti di nuoto ma la porta è ancora troppo piccola per entrambe le formazioni. Bencardino, dal centro, esegue una sciarpa sporca che Falconi non riesce a fermare. Un’espulsione a testa che però non viene realizzata, quindi arriva il pareggio di Dufour. Ancora bum bum Dufour, questa volta a uomo in più: 2-1, locali in vantaggio. Risponde subito l’Imperia con Motta. Poi ancora errori, da entrambe le parti, a uomini pari ed in superiorità.

Secondo tempo. Inizio fotocopia della prima frazione di gioco. Pomeri per il +1 in superiorità. Lavorano bene Falconi e la difesa del Bogliasco per arginare l’attacco avversario. Emmolo però trova il gol su azione con l’uomo in più. Risponde Maggi, anch’essa a uomo in più: 3-4. La controfuga di Pomeri porta l’Imperia sul doppio vantaggio. Pochi secondi dal termine ed è ancora la mancina dell’Imperia e del Setterosa a metterla dentro.

Cambio campo. Palla al Bogliasco e Viacava in superiorità realizza il -2. Tedesco ristabilisce le distanze. Bella l’azione personale di Maggi: entra, riceve, si gira e buca Gorlero. Bogliasco vicino alle rivali e attento. Rossi in superiorità sigla il 6-7. Palo di Pomeri sull’espulsione di Maggi, ma Emmolo a quattro secondi dal termine non perdona. Imperia avanti di 2.

Ultimo tempo. Dufour impegna Gorlero. Riparte l’Imperia in controfuga, Emmolo segna il 6-9. Poi ancora Emmolo in superiorità: l’Imperia se ne va. Cocchiere a uomo in più tiene a galla il Bogliasco. Chiude il gol di un’altra delle terribili ragazzine, Millo, al suo rientro dopo la brutta tonsillite che le ha impedito di andare a Messina: 8-10. Nel frattempo c’è il time-out del Bogliasco; al rientro la superiorità ed il gol, ma si blocca il tabellone e gli arbitri decidono di riprendere da prima dell’espulsione. Rammarico per le locali ed il punteggio non si muove più. Per il quarto posto è testa a testa tra Bogliasco e Rapallo.

“Noi ci siamo, peccato, è vero che si vorrebbe sempre vincere ma dobbiamo essere consci di chi siamo e del percorso che stiamo facendo – dichiara Mario Sinatra -. Sono state brave, sempre in partita, e contro l’Imperia. Loro saranno state stanche ma noi abbiamo dovuto fare a meno di Teresa. Abbiamo commesso alcune ingenuità, fossimo state più attente, la partita ce la saremmo giocata veramente fino all’ultimo secondo ma non a rincorrere. Il gap iniziale che ci poteva essere contro squadre come Imperia o Padova c’è ancora ma lo abbiamo accorciato. Il nostro obiettivo è crescere, guardiamo ai nostri errori. Confidiamo di recuperare presto Teresa. Imperia con grande esperienza e maturità”.

Marco Capanna, allenatore dell’Imperia, afferma: “Mi sarebbe piaciuto fare un po’ meglio: a sprazzi lo abbiamo fatto. E’ la fotografia di questo momento: in dieci giorni abbiamo speso tanto, forse troppo, per quello che sono le nostre qualità. In periodi come questi riesci a ricaricarti con i risultati noi non siamo stati bravi a fare il pieno. Adesso abbiamo bisogno di preparare le partite con un po’ più di calma e centrare i nostri obiettivi che sono campionato e Coppa Len. Il Bogliasco molto bene, lo avevo già detto in Coppa Italia, è cresciuto, Mario Sinatra sta lavorando molto bene: oggi era senza Frassinetti e noi non abbiamo sfruttato questo vantaggio. Ma credo che per chi li incontrerà nei playoff sarà un problema. C’è grande stima ed un ottimo rapporto tra le nostre società, mando a loro un grande in bocca al lupo”.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Mediterranea Imperia 8-10
(Parziali: 2-2, 1-4, 3-2, 2-2)
Rari Nantes Bogliasco: Falconi, Viacava 1, Rossi 1, Dufour 2, Trucco, G. Millo 1, Maggi 2, Rogondino, Boero, Rambaldi, Cocchiere 1, Gualdi, Casareto. All. Sinatra.
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Tedesco 1, Stieber, Casanova, Pomeri 2, Motta 1, Emmolo 5, Bencardino 1, Drocco, Amoretti, Solaini. All. Capanna.
Arbitri: Taccini e Cataldi.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 5 su 13, Imperia 3 su 9. Uscite per limite di falli: Maggi e Motta nel quarto tempo.