Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Pro Recco: vittoria e sorpasso foto

Brescia battuto 9 a 8: un successo che vale il primato in classifica

Sori. Una Pro Recco senza Figlioli e Lapenna, con Barattini (classe 1999) in formazione, ha la meglio per 9 a 8 su un ottimo Brescia e riconquista il primo posto in classifica.

“Vittoria importante e determinante sotto tanti punti di vista”, dirà alla fine Andrija Prlainovic, vero mattatore (insieme a Giacoppo) della gara.

La prima formazione, tuttavia, ad andare a segno è quella ospite. Valerio Rizzo da posizione uno, dopo tre finte, lascia partire un destro insidioso che va a superare Tempesti. E’ il primo vantaggio della gara, ma non passa troppo tempo dal pareggio che arriva dalle mani di Gitto grazie alla concretizzazione della superiorità numerica.

I lombardi giocano forte e riescono a trovare addirittura il doppio vantaggio grazie alle reti di Nicholas Presciutti e Giorgi. Il parziale sarebbe di quelli in salita se non fosse per Niccolò Figari che dalla distanza, a 19 secondi dal termine, va a fare male e a segnare il momentaneo 2 a 3.

Il secondo tempo si apre in maniera totalmente diversa da quello precedente: l’intero parziale è di marca biancoceleste e a colpire il muro difensivo eretto da Bovo ci pensano Prlainovic e Francesco Di Fulvio. Le reti dei due attaccanti al servizio di Milanovic garantiscono non solo l’aggancio, ma anche il sorpasso permettendo al tabellone di registrare il risultato di 4 a 3 in favore dei padroni di casa.

Nel terzo tempo sale in cattedra Massimo Giacoppo: il numero 7 di casa Pro non solo regala anticipi e controfughe spiazzanti, ma delizia i circa 800 spettatori della “Comunale” di Sori con una doppietta (un gol a uomini pari e uno in superiorità) che lancia i padroni di casa a +3 sugli ospiti.

Il Brescia però, mai domo, continua a macinare azioni e si rifà sotto grazie a un gol di Nora in superiorità numerica (il primo della gara per il tredici di Bovo) e Pagani dalla distanza. Prlainovic però non ci sta e decide di prendere sulle proprie spalle la responsabilità del tiro dai cinque metri. Il numero 3 serbo si alza e innesca la miccia del proprio diretto, il tiro parte e Del Lungo intuisce ma non trattiene, è il gol del 7 a 5. Ma, come sempre, Recco-Brescia non è partita consigliata ai deboli ai cuori e Napolitano, liberato da uno schema ideato da Bovo, segna dal palo il -1 (7-6).

Il quarto set è servito e anche qui le emozioni di certo non mancano. Uno strepitoso Prlainovic, vero cecchino indiscusso della gara, va a segno per altre due volte e fa registrare il proprio sigillo ben quattro volte nel verbale di gara; i soli Molina e Bodegas rispondono e l’incontro va a spegnersi sul 9 a 8.

Una vittoria e 3 punti che permettono alla Pro Recco di superare il Brescia in classifica e a staccare gli eterni avversari di 2 lunghezze. La prima posizione nella stagione regolare è ora saldamente nelle mani dei liguri che, quindi, disputeranno i playoff nel ruolo di favoriti.

Il tabellino:
Pro Recco Waterpolo 1913 – AN Brescia 9-8
(Parziali: 2-3, 2-0, 3-3, 2-2)
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Pijetlovic, Prlainovic 4, Barattini, Giorgetti, Felugo, Giacoppo 2, F. Di Fulvio 1, Figari 1, Fondelli, Aicardi, Gitto 1, Pastorino. All. Milanovic.
AN Brescia: Del Lungo, Bruni, C. Presciutti, Pagani 1, Molina 1, Rizzo 1, Giorgi 1, Nora 1, N. Presciutti 1, Bodegas 1, Fiorentini, Napolitano 1, Dian. All. Bovo.
Arbitri: Gomez e Severo.
Note. Superiorità numeriche: Recco 3 su 10, Brescia 4 su 10. Nessuno uscito per limite di falli.

Foto Pambianchi.