Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Neirone, badante massacrata con un piede di porco: 81enne indagato per tentato omicidio

La 56enne siciliana rischia la vita

Neirone. Giuseppe Bacigalupo, l’81enne assistito dalla badante massacrata in località Cravaria nel Comune di Neirone, è indagato per tentato omicidio. I carabinieri di Chiavari hanno infatti sequestrato un piede di porco ritrovato vicino alla donna, che risultata essere l’arma con cui è stata colpita violentemente alla testa.

L’anziano è stato interrogato a lungo dai carabinieri così come il vicino di casa, mentre alcuni residenti della zona sono stati sentiti come testimoni. Secondo quando si apprende, il pensionato, assistito dall’avvocato Pierdomenico Cariello, avrebbe fornito spiegazioni assurde, che non avevano nessun senso logico. “Forse si è colpita da sola – ha detto l’anziano – perché era depressa da tempo. Io ero in cucina e non ho sentito nulla. L’ho trovata in sala riversa nel sangue e ho chiamato i soccorsi”. Bacigalupo ha aggiunto presto che avrebbero dovuto sposarsi.

Ora è indagato per tentato omicidio, ma non è stato arrestato perché si è recentemente frantumato il femore e quindi non può deambulare senza stampelle. La 56enne siciliana, invece, resta ricoverata al San Martino in condizioni critiche per le gravissime lesioni riportate: oltre alla frattura della base cranica presenterebbe anche alcune ferite da difesa.