Quantcast
Motori

Marco Strata e Ylenia Garbero si aggiudicano il Rally Colli del Monferrato e del Moscato

Il pilota genovese della Lanterna Corse Rally Team vinse la gara già lo scorso anno

Genova. E’ proprio il caso di dirlo: c’è un feeling particolare tra Marco Strata ed il Rally Colli del Monferrato e del Moscato. Il pilota genovese della Lanterna Corse Rally Team, in coppia con Ylenia Garbero, ha vinto per il secondo anno consecutivo la gara piemontese, disputata domenica 15 marzo nei dintorni della città di Canelli.

La Mitsubishi Lancer R4 di Strata ha marciato come un orologio, permettendo al portacolori del team genovese di battere avversari dotati di vetture sulla carta più performanti, come Gino-Ravera con la Mini WRC e Pinzano-Cerutti, con la Peugeot 207 Super 2000. La sfida è stata appassionante e si è decisa solamente dopo l’ultima delle quattro prove speciali in programma, dalle quali è stato scartato il peggior risultato di ciascun concorrente, come previsto dal regolamento.

Marco Strata è stato il più veloce e regolare, vincendo una prova speciale e mantenendo un ritmo altissimo fin dalle prime battute di gara. Canelli dunque sorride nuovamente all’equipaggio che ha dominato le ultime due edizioni della manifestazione. Per Strata si tratta della terza vittoria assoluta nelle ultime due stagioni, la seconda ottenuta con i colori della Lanterna Corse Rally Team dopo il successo del Rally Coppa d’Oro nel 2014.

Ora la coppia di punta del team di Pegli può guardare ai prossimi impegni stagionali con ottimismo, sicuro di poter lottare ad armi pari contro tutti gli avversari e contro tutte le tipologie di vetture.

La giornata è stata positiva anche per gli altri equipaggi della Lanterna Corse Rally Team, tutti arrivati al traguardo. Pietro Di Miceli e Gianrenzo Roatta, protagonisti insieme a tanti altri equipaggi del “Trofeo 600 per un sorriso”, hanno terminato in quinta posizione di classe A0 con la piccola di casa Fiat, finalmente sulla pedana di arrivo. Settima posizione invece in N2 per Stefano Comando e Davide Caponetto, su una Citroën Saxo; stessa posizione raggiunta in classe A6 su Renault Clio da Marco Cotugno e Giorgia Lecca, promossa a pieni voti all’esordio dopo il recente corso navigatori.