Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Judo, tre vittorie nette e Patrizia De Luigi conquista l’oro al Grand Prix di Terni

Genova. Continua l’ascesa nazionale ed internazionale della judoka genovese Patrizia De Luigi nella categoria al limite dei 48 chilogrammi.

L’atleta del Budo Semmon Gakko ha conquistato la vittoria nel “Trofeo Yamashita Giano dell’Umbria”, svoltosi a Terni domenica 14 marzo, gara valevole come seconda prova del Grand Prix Junior/Senior.

Con questo oro, che si aggiunge al bronzo conquistato nella prima tappa del Grand Prix svoltasi in febbraio a Vittorio Veneto, Patrizia si colloca stabilmente al terzo posto nella ranking list nazionale di categoria, posizione che le permetterà di essere testa di serie nella Coppa Italia che si svolgerà a fine maggio a Crotone.

Il successo di Terni, conquistato con tre vittorie nette per ippon, conferma su scala nazionale quanto di buono l’atleta genovese ha mostrato in campo internazionale. De Luigi, infatti, nelle scorse settimane ha conquistato un prestigioso quinto posto nella European Cup di Zurigo, che dopo i bronzi conquistati a Londra nel 2014 e a Belgrado nel 2013, la collocano al diciassettesimo posto in Europa nella sua categoria.

Alla luce di questi buoni risultati, la judoka ligure ha avuto la possibilità di misurarsi per la prima volta con un torneo di qualificazione olimpica lo scorso 28 febbraio, l’European Open di Praga, dove si è dovuta arrendere alla forte atleta azera Aliyeva, già in passato oro e argento agli Europei Under 18.

Nel mirino dell’atleta del Budo adesso ci sono, come detto, la Coppa Italia di maggio dove proverà a migliorare i bronzi conquistati nelle ultime due edizioni e la European Cup di Londra a luglio, torneo che praparerà assieme ai compagni di squadra con due settimane di allenamento in Giappone, patria del judo.

Alla trasferta in Umbria hanno partecipato anche altri quattro atleti del Budo Semmon Gakko.

Francesco Massardo nei 60 kg, nonostante un’iniziale buona gestione dell’incontro, cede all’emiliano Ingrassia e, in maniera piuttosto sfortunata, non viene recuperato.

Stefano Gaggero, 73 kg, conferma il suo buon momento vincendo con uno spettacolare ippon il primo incontro. Si arrende poi allo statunitense Lincoln e non viene recuperato.

Max Bozzo, 66 kg, vince in modo convincente i primi due incontri, si arrende per sanzioni a La Fauci, ma prosegue la competizione vincendo altri due incontri fino alla sconfitta con Andreoli. La buona prestazione e il settimo posto gli valgono l’agognato pass per prendere parte alla European Cup.

Luca Daminelli, 81 kg, vince i primi due incontri rispettivamente per leva e strangolamento, dimostrando il suo buon periodo. Cede poi al parmigiano Rastelli, che sfortunatamente non lo recupera.