Quantcast
Genova

Genova, rapine in centri scommesse e sale da gioco: arrestato il bandito armato di pistola

Anche l'arma era rubata

Genova. Armato di pistola ha rapinato centri scommesse e sale da gioco di Genova, ma la polizia e i carabinieri lo hanno arrestato ieri a Bologna. Si tratta di Emanuele Brigida, un 37enne genovese gravato da precedenti penali per reati contro la persona, contro il patrimonio ed inerenti sostanze stupefacenti.

In particolare, l’attività investigativa, condotta dal personale della Sezione “Contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile e dai militari della Stazione Carabinieri “Genova Maddalena”, ha consentito di identificare Brigida come l’autore di due rapine aggravate commesse a Genova.

Il 37enne, armato di pistola, lo scorso 22 febbraio ha rapinato la Sala Slot House Magnum e il giorno successivo il Centro Scommesse Sisal, per un bottino complessivo stimato intorno ai 1700 euro.

L’uomo è stato arrestato in un albergo di Bologana, dove è stata ritrovata anche la pistola usata per le rapine, una semiautomatica Beretta, completa di caricatore e 7 cartucce, una delle quali in canna.

Anche l’arma è risultata essere rubata nel dicembre dell’anno scorso a Rapallo. In relazione a quest’ultima circostanza, il 37enne è stato anche denunciato per i reati di detenzione abusiva di arma da sparo e ricettazione.