Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Depuratore di Lavagna, Paita: “La soluzione comprensoriale è la più idonea”

Lavagna. “Abbiamo comparato i diversi scenari e da un’indagine effettuata da Iren è emerso con nettezza che il depuratore comprensoriale è la soluzione più idonea, sia dal punto di vista tecnico che dei costi di realizzazione e di gestione”.

Lo ha comunicato l’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria Raffaella Paita al termine della riunione con i sindaci del comprensorio a cui ha presentato l’analisi commissionata a Iren da Regione Liguria e Città Metropolitana.

Nel corso della riunione di oggi a cui hanno partecipato, tra gli altri, i sindaci di Sestri Levante Valentina Ghio, Lavagna Giuseppe Sanguineti, Casarza Ligure Claudio Muzio, Carasco Massimo Casaretto, Ne Cesare Pesce, gli amministratori di Cogorno e Castiglione Chiavarese e il consigliere delegato all’ambiente della Città Metropolitana Enrico Pignone, è prevalsa la soluzione dell’impianto comprensoriale sull’area dell’Entella.

“Il nostro obiettivo, come d’accordo con i sindaci – ha concluso l’assessore Paita – è quello di decidere in fretta per evitare anche sanzioni europee e contenere i costi”. A questo punto scattano dieci giorni durante i quali gli uffici regionali approfondiranno i dati tecnici del nuovo impianto, al termine dei quali verrà proposta la soluzione definitiva.