Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket: aLmore Genova in trasferta contro l’ambiziosa Piramis Torino risultati

Sfortunato coach Grandi: oltre a Visconti probabile il forfait di Nene Diene

Genova. Domani, sabato 14 marzo, alle ore 21, l’aLmore Genova, nella prima giornata di ritorno della poule Promozione di Serie A2, affronterà a Moncalieri la Fixi Piramis Torino, seconda in classifica ed intenzionata a mantenere fede all’obiettivo finale playoff per la Serie A1.

Un compito sicuramente arduo per la formazione di coach Grandi, sempre priva di Alessandra Visconti, cui potrebbe aggiungersi il forfait di Nene Diene. L’ala delle rosanero non si è allenata in settimana, alle prese con un malanno muscolare che si cercherà di rimediare entro domani, anche se è molto improbabile che la giocatrice possa mettersi a disposizione di coach Grandi.

Insomma, la fortuna sembra proprio aver girato le spalle, da tempo alla formazione genovese; il calendario delle semifinali Under 17 e delle finali Under 19, entrambe raggiunte dalle rosanero, costringerà le babies allenate da Andrea Brovia (in gran parte Under 17) ad un vero e proprio tour de force, con incontri (di primaria importanza per il settore giovanile delle genovesi) programmati a 24 ore di distanza, il giovedì ed il venerdì, e con l’aggiunta della trasferta a Torino il sabato per le giocatrici Under aggregate alla prima squadra…

Il presidente Besana, però, non si scompone: “All’andata, già senza Alessandra Visconti, disputammo una grande partita contro le torinesi, cedendo nel finale e con qualche recriminazione sulla direzione di gara. Alle mie giocatrici, che sia presente oppure no Nene Diene, chiedo comunque di provarci, con tutta l’intensità possibile e nessuno imputerà loro alcunché, comunque vada; è una stagione che ci ha visti affrontare diverse difficoltà, a cominciare da quelle logistiche create dal maltempo, che per un mese ci ha costretti ad allenarci in qualche modo, e queste cose a questo livello prima o poi si pagano. Poi nel corso della nostra partita migliore, l’incontro casalingo con Torino nel ritorno della prima fase, l’infortunio a Visconti, che oltre a ‘danneggiarci’ in quella partita, in cui riuscimmo ad avere anche vantaggi in doppia cifra, ci ha impedito di poter contare, nel resto del campionato, su una giocatrice di primaria importanza per noi”.

Siamo comunque in poule Promozione per il secondo anno consecutivo – conclude il presidente dell’aLmore Genova – e questo ci ha consentito, già da gennaio, di avere la certezza di mantenere il diritto a questo campionato anche per il prossimo anno sportivo. Avevamo sognato altri scenari per il nostro finale di campionato ma bisogna prendere atto della realtà, in particolare di un’immensa sfortuna che quest’anno si è presentata con troppa frequenza”.

Più categorico coach Grandi: “Le ragazze hanno sempre garantito il massimo impegno in allenamento, e questa voglia deve portarci a dare il 110 per cento. Non si molla niente”.