Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autoprotezione dalle alluvioni, 10 milioni per le aziende

Genova. Dieci milioni di euro dai fondi Por-Fesr 2014-2020 per l’installazione di impianti tecnologici in grado di prevenire i rischi alluvionali delle imprese liguri. Sono stati stanziati oggi dalla giunta regionale su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Renzo Guccinelli.

I destinatari sono le micro, piccole e medie imprese sul territorio della Regione Liguria. Le agevolazioni consistono in un contributo, a fondo perduto (il 50% dell’investimento ammissibile), per i soggetti che non hanno subito danni segnalati alla Camera di commercio a seguito di precedenti eventi atmosferici eccezionali, per chi ha già subito danni in un evento atmosferico eccezionale (il 60%), per chi ha subito danni in più eventi atmosferici (l’80% dell’investimento). La spesa minima è di 5 mila euro. L’importo massimo di 20 mila euro. Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere redatte online sul sito di Filse dal 29 aprile al 26 maggio 2015.

Ascom coglie l’opportunità e si è subito messa a disposizione, siglando un accordo con i professionisti che servono per realizzare le pratiche. Il presidente di Confcommercio Paolo Odone afferma “siamo soddisfatti di questo accordo che traduce in pratica le sinergie già attivate in seno ad Ascom con i professionisti genovesi: la loro disponibilità era già stata ampia nei confronti delle imprese danneggiate nell’immediato post-alluvione”.

La presidente della Consulta dei Civ Ascom Ilaria Mussini conferma “Dopo l’ottima gestione regionale e camerale dei bandi relativi al risarcimento danni, che hanno consentito a moltissime imprese danneggiate di rimettersi in piedi, questo è un ulteriore importantissimo tassello per la prevenzione atteso da tempo sul territorio e da noi ampiamente richiesto. La dotazione iniziale del bando ammonta a 10 milioni di euro a disposizione di negozi e aziende, con la priorità a micro e piccole imprese, che presenteranno un progetto e un cronoprogramma di interventi di auto protezione come barriere mobili, sistemi di allarme per l’evacuazione, muretti protettivi, eccetera”.

L’accordo consente ai professionisti genovesi di potersi mettere fin da subito al servizio delle aziende associate ascom danneggiate dall’alluvione, garantendo consulenza specialistica di qualità al giusto compenso.