Quantcast
Cronaca

Violenta rissa nel carcere di Marassi: un detenuto sfregiato al volto, ferito un poliziotto

carcere marassi

Genova. Nuova rissa nel carcere di Marassi. “Nella Sesta Sezione un detenuto di origini magrebina, con impercepibile violenza ha, prima sfregiato il viso di un detenuto italiano con una lama, poi ha rischiato di essere linciato da altri tre detenuti italiani”. Questa la prima dichiarazione di Fabio Pagani, segretario regionale della UILPA Penitenziari.

“Solo grazie all’intervento del poliziotto di turno e poi dei colleghi sopraggiunti si è evitato il peggio, grazie alla sua stazza e al suo coraggio, che lo ha visto porsi fra i detenuti, ha evitato un epilogo tragico, rimettendoci però un braccio – prosegue Pagani – infatti, trasportato al Pronto Soccorso del San Martino, ha avuto una prognosi di 7 giorni, riportando gravi lesioni ad un arto”.

Il Segretario Regionale della UILPA Penitenziari chiede all’intera Amministrazione Penitenziaria che nei confronti dei detenuti violenti si
adottino misure esemplari che, nel pieno rispettoo della legge e di ogni garanzia rendano più stringente il regime detentivo. “Continuiamo a sostenere che la sorveglianza dinamica sia una soluzione opportuna ed intelligente – prosegue  – ma cominciamo ad avere dubbi sulla volontà e sulla capacità dei dirigenti penitenziari di volerla trasformare in un modello innovativo e vincente”.