Quantcast
Sport

“Un tuffo nella salute”: boom di richieste, aumentano i partecipanti

matteo rossi

Liguria. Al via il Progetto “Un tuffo nella salute”, iniziativa proposta dagli assessori regionali allo sport e alla salute Matteo Rossi e Claudio Montaldo, in collaborazione con UISP per avviare gratuitamente gli over 60 all’attività sportiva. Grazie ad incremento dei fondi messi a disposizioni dalla Regione, approvato quest’oggi in giunta, i partecipanti dai 100 previsti inizialmente diventeranno 135 in virtù dell’enorme successo riscosso dall’iniziativa.

“C’è stato un boom di richieste di partecipazione – ha spiegato l’assessore regionale allo sport Matteo Rossi – che ci dà conferma di quanta “sete” di attività sportiva ci sia nelle fasce di età più avanzate e -probabilmente- quanto inadeguata sia a oggi l’offerta che in generale si riesce a fornire. Al termine di questa prima sperimentazione la volontà è quella di estendere l’iniziativa su tutto il territorio ligure, rilanciando e facendo propria l’idea di una condivisione di intenti a livello regionale dei dipartimenti Sport e Salute. Questo anche in un’ottica di mantenimento in condizioni di vita buone per persone affette da patologie croniche per cui l’attività fisica rappresenta un’incredibile strumento di prevenzione sanitaria oltre che di promozione ed integrazione sociale”.

Il progetto si rivolge a cittadini ultrasessantenni che per sei mesi nuoteranno due volte alla settimana, nelle piscine del Lago Figoi di Borzoli e Aquacenter Delfini di Prà. I soggetti coinvolti verranno monitorati da medici cardiologi e dello sport, dall’inizio dell’attività sportiva fino al termine del periodo per misurare gli effetti e valutare i benefici che l’attività fisica ha prodotto. Al termine dei 6 mesi di attività verrà effettuata una visita medica cardiologica da analizzare e comparare con la visita iniziale. Tutte le attività non prevedono alcun costo per i partecipanti.